Banner Pubblicitario
27 Novembre 2021 / 09:05
Voce per favore

 
Scenari

Voce per favore

di Ildegarda Ferraro - 21 Giugno 2021
I podcast conquistano posizioni. Perché la voce narra e riesce a catturare l’attenzione con contenuti di qualità. L’audio è diventato un obiettivo anche per le testate. E per i libri si vede in prospettiva una via di voci
«Abbiamo deciso di usare il podcast. Insomma, di puntare sulla voce. Puoi ascoltare il messaggio e non hai l’impatto totalizzante del video. L’effetto è stato coinvolgente». Il collega mi racconta la sua esperienza in azienda con il podcast, che ha cambiato le consuetudini. Ma non è solo. Anche una collega mi ripete: «Guarda dobbiamo assolutamente puntare sul podcast per questa iniziativa. Andrà per la maggiore. È il fascino antico della voce e della narrazione. Ci sono leader in questo». Da altre parti mi arrivano indizi delle magnifiche sorti e progressive della voce. Che poi è il fascino della radio, che un po’ ci ha sempre catturato, ma ha una diversa fisionomia.
 Mi sto facendo conquistare poco alla volta. Diciamo che ho avuto qualche dubbio, almeno all’inizio. Tanti flussi diversi sono diventati un rivolo e poi un torrente. Mi stanno convincendo. E invece di mettere definizioni e spiegazioni di che cosa sia un podcast vi lascio qui Natalia Aspesi, storica giornalista di Repubblica, nel podcast di Mario Calabresi (vedi qui). Come fai a non restare conquistata da questi 34 minuti di una “vecchietta spettinata”, come si è definita lei stessa in un suo articolo sul narcisismo, che dice che il presente ha sempre ragione?
Si fa presto a dire podcast. I dati parlano chiaro. L’Ipsos (vedi qui) chiarisce che il 2020 è all’insegna della crescita: 8,5 milioni di persone in un mese hanno ascoltato podcast, il 30% della popolazione tra i 16 e i 60 anni, il 4% in più rispetto all’anno precedente; vengono catturate le fasce più giovani di ascoltatori (52% di under 35), gli studenti (19% di studenti), chi ha un livello di istruzione più alto (22% di laureati). Lo smartphone è centrale, il 78% lo usa per sentire queste narrazioni. Si ascolta principalmente in casa (80%) e in modalità multitasking (77%), il 29% in macchina, il 27% camminando per strada.
Il podcast riporta al centro i contenuti e l’ascolto. Tutti sottolineano che è una forma ad altissimo potenziale di sviluppo. Lavora sull’attenzione e su tempi più lunghi, sano mix tra voce e web. 
I giornali sono alle prese con il tema audio. Twitter, Facebook, ma anche podcast appunto. E così, per esempio il Corriere della sera approfondisce con “Corriere Daily”, il sabato va con “l’Ammazzacaffè” di Massimo Gramellini e la domenica con ”Radio Italians” di Beppe Severgnini. Insomma, diciamo che il Corriere ci conta (vedi qui ).
E anche i libri cominciano ad avere una loro via orale, non solo con gli audiolibri veri e propri, ma anche con i podcast dedicati a volumi. Basta pensare a Choramedia (qui), la nuova grande iniziativa dedicata al tema. Come ha detto in una intervista al Messaggero Michele Rossi, Head of Editorial strategy di Choramedia dopo diciotto anni passati in Rizzoli, «i podcast sono un territorio di libertà creativa assoluta, uno spazio di sperimentazione per arrivare al pubblico. I libri possono tutto ma i podcast danno una vita in più...».
MY BANK_PRETA_EBA CLEARING_Banner Medium 2021
ALTRI ARTICOLI

 
Scenari

Quando col cliente parla l’algoritmo

Assistenti virtuali realistici, app per riprendersi i dati, codici per migliorare la spesa pubblicitaria, software per sintetizzare documenti tecnici...

 
Pagamenti

Euro digitale, sperimentazione al via dal 2023

Fabio Panetta (Bce) lo ha annunciato nell’audizione al Parlamento europeo, sottolineando come sia essenziale accelerare sul progetto “per...

 
Scenari

Un quarto d’ora di città

Una città da 15 minuti, o anche a voler esagerare un quartiere da 20. Ripensare gli spazi e i tempi a misura di noi umani che abbiamo visto cose…...
Wealth Management Forum 2021
La prima edizione del Wealth Management Forum vuole essere momento di confronto tra i diversi operatori del...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2021
Il Salone dei Pagamenti Il Salone è l’evento di riferimento del settore, un palcoscenico autorevole e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Torriero (ABI): pagamenti digitali più semplici per favorire l’inclusione
È stata un successo l’edizione 2021 del Salone dei Pagamenti, con un’accresciuta attenzione anche a...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Lecce (Intesa Sanpaolo): i clienti vogliono pagamenti digitali trasparenti, semplici e sicuri
Oggi i pagamenti digitali sono ancora più centrali nelle strategie delle banche. Innanzitutto, spiega Andrea...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
AI per il Credito: soluzioni che funzionano. Le opportunità offerte dall’Artificial Intelligence & Machine Learning per il Credit Risk Management
Guarda gratuitamente il workshop del 16 novembre realizzato con il Partner Dedagroup Business Solutions,...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una nuova e qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario,...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario