Banner Pubblicitario
28 Maggio 2022 / 20:32
Dalle valutazioni immobiliari alla rivoluzione dei big data

 
Credito

Dalle valutazioni immobiliari alla rivoluzione dei big data

di Mattia Schieppati - 16 Novembre 2021
I servizi di valutazione immobiliare di RE Valuta facilitano la collaborazione con le banche e nascono già secondo standard compliant alle nuove linee guida EBA. Grazie a sistemi avanzati di gestione dei dati che arricchiscono le informazioni legate agli immobili
L’entrata in vigore a luglio delle EBA LOM è un nuovo spartiacque in materia di valutazione degli immobili a garanzia dei mutui ipotecari, in particolare se si considera il Capitolo 7 del documento, dedicato alla governance di questo importante strumento di controllo del rischio di credito. Un elemento effettivo che arriva alla conclusione di un lungo percorso: l’industria delle valutazioni immobiliari già da diversi anni aveva preso in considerazione l’indirizzo del regulator e implementato processi, tecnologie e persone per assicurare la compliance in primis con la Circolare 285 di Bankit e le Linee Guida ABI, per assicurare alla banca un processo di perizia indipendente dalla concessione di credito, approcci valutativi basati sui principali standard internazionali (vedi IVS, EVS e RICS) e metodologie di calcolo trasparenti e riproducibili.
Negli ultimi anni operatori fully-dedicated come RE Valuta hanno anche investito in tecnologia e data management. In particolare, RE Valuta ha siglato con Immobiliare.it una partnership di ampio respiro per valorizzare i dati immobiliari raccolti in oltre un decennio di valutazioni sul territorio alla vasta banca dati di Immobiliare.it, costituendo di fatto a oggi il più grande repository interrogabile di dati sulle compravendite italiane. Come osserva Valerio Valentini, Chief Operating Officer di RE Valuta, «La RE Valuta del nuovo decennio si prepara alla rivoluzione dei dati, siamo consci che la valutazione di un immobile non può scindere dal contesto in cui si trova per cui tutte le informazioni di "contorno" sono parti integranti e fondamentali per fornire una valutazione in linea con la normativa. Le nostre perizie sono arricchite tramite big data socio-demografici e territoriali, le informazioni messe a disposizione da Immobiliare.it si sposano con le professionalità di RE Valuta per fornire servizi di valutazione sempre più data-driven»
L’azienda da fine luglio ha portato in produzione il nuovo sistema di reperimento delle compravendite che prevede la possibilità di interrogare direttamente dal gestionale di produzione una banca dati di oltre 1,5 milioni di compravendite, un sistema sviluppato in partnership con Immobiliare.it che consente di raccogliere le informazioni necessarie a completare la valutazione dell’immobile residenziale tramite principi di comparazione, come richiesto dalla normativa EBA.
Il secondo grande driver che sta cambiando le dinamiche dell’industria immobiliare e finanziaria è sicuramente quello ESG: anche nel comparto dei mutui ipotecari l’attenzione ora è concentrata sulla performance energetica degli edifici posti a garanzia di finanziamenti. Il regulator chiede dati granulari sui consumi energetici, l’EPC (Energy Performance Certificate, in Italia l’attestato di prestazione energetico) e le emissioni di C02, e RE Valuta non si fa cogliere impreparata nell’integrazione di servizio a favore dei propri clienti, investendo in  dati e tecnologie di real estate analytics con Immobiliare.it. Già prima dell’estate la società aveva lanciato il servizio Green Diligence per recuperare i dati ESG su tutti i collaterali di nuovi mutui e su collaterali già a garanzia di crediti, come richiesto dall’EBA nelle LOM, ma anche al fine di rispondere allo stress test BCE, al reporting Pillar III e la creazione di green bond. Un modello di intelligenza artificiale che tramite machine learning su un training set di oltre 3 milioni di EPC ufficiali oggi calcola la stima EPC, le emissioni CO2 e il consumo in KwH o in alternativa recupera l’EPC puntuale quando è presente in banca dati, permettendo alla banca di distinguere immediatamente immobili green da immobili brown presenti nel proprio portafoglio garanzie.
Una relazione, quella di RE Valuta con il mondo bancario, che vene sintetizzata da Matteo Pagani, Head of Sales della società: «RE Valuta da un decennio supporta centinaia di clienti bancari al momento dell’erogazione di credito con una valutazione affidabile e compliant con tutti i principali standard di settore, misurando accuratamente il valore delle garanzie immobiliari e fornendo ai propri clienti una suite di servizi per la misurazione del rischio di credito. Abbiamo imparato ad adattare il nostro workflow alle esigenze di grandi banche nazionali che sono diverse da quelle delle 130 banche regionali che ogni giorno interrogano i nostri servizi ma la qualità dell’output è costante perché siamo convinti che il primo passo verso la corretta ponderazione del rischio di credito ipotecario sia misurare in maniera precisa il valore del collaterale e mantenere il valore aggiornato nel tempo con strumenti statistici avanzati, come richiesto appunto dalle EBA LOM al capitolo 7. RE Valuta continuerà ad investire in persone, tecnologie e processi affinché il comparto bancario possa essere sicuro dell’andamento del mercato immobiliare e continuare a supportare l’economia reale con credito a famiglie e imprese sostenute dal real estate».
CRIF_Banner Medium_new giugno 2021
ALTRI ARTICOLI

 
Pagamenti

10 giugno: ABICS Pay si svela a Milano

Nel nuovissimo e ipertecnologico SpazioPola l’evento di presentazione dell’attesa suite di servizi sviluppata da ABIFormazione per il controllo...

 
Sicurezza

Mancano i dati? Li creiamo noi. Sintetici

Parla Shalini Kurapati, indiana residente a Torino, fondatrice di una startup che produce dati artificiali perle attività previsionali delle aziende...

 
Sicurezza

Sicurezza: una sfida da vincere, per crescere

Al via l’edizione 2022 di Banche e Sicurezza (iscriviti qui): tra cyber security e rischi fisici, un’occasione unica di confronto per la community...
Banche e Sicurezza 2022
L’evento annuale, organizzato da ABI in collaborazione con ABI Lab, CERTFin e OSSIF, che racconta ed esplora...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito al credito 2022
L'evento annuale promosso da ABI, organizzato in collaborazione con Assofin, dedicato al credito alle...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Crediti problematici, un approccio data driven conviene a banca e cliente
Trasformare la gestione dei crediti problematici dei privati in un’attività di caring che porta vantaggi...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Cabiati (Deutsche Bank): architettura applicativa da ripensare insieme alle fintech
Per le banche la pandemia ha rappresentato un momento di “stress test” organizzativo e un acceleratore...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
Cloud nuova frontiera per il contact center
31 maggio ore 11 - Diretta streaming gratuita del workshop organizzato con Genesys
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario, finanziario e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario