Banner Pubblicitario
14 Giugno 2024 / 02:54
Nexi cresce in Europa con il merchant acquiring di Sabadell

 
Pagamenti

Nexi cresce in Europa con il merchant acquiring di Sabadell

di Flavio Padovan - 28 Febbraio 2023
L'operazione, del valore di 280 milioni di euro per l’80% del business dei pagamenti della banca spagnola, prevede anche un accordo di distribuzione in esclusiva di lunga durata. Il gruppo italiano acquisirà oltre 380 mila esercenti e volumi di transazioni pari a circa 48 miliardi di euro
È ufficiale: Nexi conquista il business dei pagamenti di Banco Sabadell e firma con il gruppo spagnolo una partnership strategica nel merchant acquiring di almeno 10 anni, con due potenziali rinnovi da 5 anni ciascuno per prolungare ulteriormente l’accordo.
Si tratta di un colpo importante per il gruppo italiano guidato da Paolo Bertoluzzo, che è riuscito a prevalere sui principali operatori internazionali che da circa un anno si contendevano questo prezioso asset in grado di cambiare le posizioni di forza sul mercato europeo.
L’operazione prevede l’acquisizione per 280 milioni di euro dell’80% delle attività di merchant acquiring di Sabadell, a seguito del loro scorporo in PayComet, società interamente controllata dalla banca spagnola e istituto di pagamento già autorizzato. Una valutazione che riflette un enterprise value di 350 milioni di euro per il 100% del business oggetto della transazione. L’accordo prevede un accordo di distribuzione in esclusiva di lunga durata, inizialmente di 10 anni, con la possibilità di due rinnovi quinquennali. Nexi, spiega la società in una nota, finanzierà l’operazione interamente mediante le risorse di cassa disponibili.
Il gruppo italiano acquisirà oltre 380mila esercenti e volumi di transazioni pari a circa 48 miliardi di euro. Secondo le previsioni, il business merchant acquiring genererà un EBITDA di circa 30 milioni di euro sulla base dei dati 2023, con un multiplo implicito EV/EBITDA al 2023 pari a circa 11,5 volte.
“Grazie a questa partnership – spiega il CEO di Nexi, Paolo Bertoluzzo - entriamo con una posizione di forza in un mercato che abbiamo sempre considerato particolarmente interessante per i pagamenti digitali e con un grande potenziale per un’ulteriore crescita profittevole e sostenibile nel lungo termine, molto simile all’Italia”. In particolare, sottolinea Bertoluzzo, “l’accordo con Banco Sabadell ci permetterà di essere profondamente radicati nel mercato grazie ad un partner che condivide pienamente la nostra ambizione di accelerare lo sviluppo dei pagamenti digitali in Spagna con l’innovazione di prodotto e commerciale. Confidiamo nelle capacità combinate dei nostri team e nella loro volontà di guidare insieme una forte crescita”.
Sabadell, con la sua rete di circa 1200 filiali, è il secondo maggiore merchant acquirer in Spagna con una quota di mercato significativa lungo tutta la catena del valore dell’acquiring e con un’offerta di prodotto innovativa focalizzata soprattutto sul segmento delle PMI, che presenta elevate potenzialità di crescita e marginalità. Il mercato dei pagamenti spagnolo è caratterizzato da un’elevata spesa dei consumatori ma anche da una scarsa penetrazione dei pagamenti digitali con carta (pari al 38%) che quindi presenta ampi spazi di sviluppo.
Banco Sabadell diventa quindi un partner strategico di Nexi in Spagna e il distributore esclusivo nel paese delle soluzione della Paytech, rafforzando ulteriormente la strategia di sviluppo della Paytech in Europa, dove opera forte anche dell’integrazione nel gruppo della danese Nets.
L'acquisizione rappresenta la seconda importante operazione in pochi mesi, dopo la partnership strategica firmata lo scorso novembre con Commerzbank. La seconda banca tedesca ha scelto Nexi Group per lo sviluppo di una soluzione di processing per carte di pagamento che saranno gestite in futuro da Nets. Come ha ricordato in una recente intervista a Bancaforte il direttore della Divisione Commerciale Marco Ferrero, Nexi è oggi il primo operatore europeo per scala ed è leader continentale anche per esercenti serviti e per numero di carte gestite (guarda qui la videointervista).
Il closing dell’operazione è previsto entro il 2023, subordinato all'ottenimento delle autorizzazioni regolamentari previste per operazioni di questo tipo.
 
CIRCOLARI 2024
ALTRI ARTICOLI

 
Banche e Cultura

Chiamale emozioni

L’esperienza nella valutazione delle scelte di acquisto fa la differenza. E le emozioni conquistano la prima linea. Concentrarsi sull’essere...

 
Banca

Da Milano a Basilea 3+: a Supervision, Risks & Profitability i nuovi scenari diventano tema di sviluppo

Torna il 12 e 13 giugno l’evento promosso da ABI dedicato ai temi della vigilanza europea e della gestione dei rischi. Un’occasione di confronto...

 
Scenari

Se i computer fanno qubit. Iniziata la corsa alle macchine quantistiche

È la prossima grande frontiera dell’informatica: macchine che sfruttano le leggi della nuova fisica e consentono di fare in pochi secondi calcoli...
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
De Laurentis (Bocconi): "Due giornate per conoscere l'evoluzione della Vigilanza, della gestione dei rischi e dei modelli di business delle banche"
"Con lo sguardo a Basilea 3+. Tra vigilanza, nuovi rischi e la sfida della competitività". Questo...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario