Banner Pubblicitario
25 Maggio 2024 / 23:59
CST, un facility partner per la sicurezza digitale e fisica del contante

 
Sicurezza

CST, un facility partner per la sicurezza digitale e fisica del contante

A cura della redazione - 14 Maggio 2024
In ambito Finance, l’attività di facility risolve problemi di inefficienze e criticità e - grazie a una visione olistica dei processi gestionali da ottimizzare - rappresenta una leva strategica per gli istituti di credito.
 
Le banche sono sempre più concentrate nel rinnovo delle proprie strategie gestionali, anche quando riguardano nicchie molto specifiche di attività. Per far fronte ai cambiamenti e alle sfide imposte dalla globalizzazione e dalla digitalizzazione, il settore Banking & Finance può valutare una possibile decentralizzazione dei servizi – per esempio attraverso l’outsourcing –, o l’aggiornamento tecnologico, che si realizza con l’adozione di soluzioni informatiche nuove, talvolta su misura, progettate per migliorare l'efficienza e l'organizzazione delle procedure interne.
Tra le aree operative più coinvolte da questo fenomeno c’è la gestione dei flussi di contante (o Cash Management): il personale di filiale e di cassa centrale è infatti responsabile di una serie di procedure che coinvolgono l'aspetto amministrativo, logistico e contabile del ciclo di contante nei vari punti di gestione, tra cui gli sportelli automatici ATM/Cash In, le casse TACR/CICO e gli ATM Stand Alone. A questi aspetti si aggiungono le problematiche di sicurezza relative ai trasferimenti di banconote eseguiti dai vettori CIT (Cash In Transit). Molteplici operazioni dunque, molti partner coinvolti e un’alta percentuale di rischio. Un classico contesto in cui il Facility Management può diventare un modello di gestione estremamente efficace.
In ambito Finance, l’attività di facility si realizza nella risoluzione di inefficienze e criticità e rappresenta una vera e propria leva strategica per gli istituti di credito, proprio perché offre una visione olistica dei processi gestionali da ottimizzare, finalizzata al controllo e alla riduzione dei costi, oltre a un tangibile incremento della qualità di servizio, percepibile sia nei processi interni che nel servizio al cliente finale.
Nel contesto specifico del Cash Management, parlare di facility significa ripensare l’organizzazione dei flussi di contante – che nasconde notevoli complessità, basti pensare all’articolata quadratura contabile delle movimentazioni interne alle macchine ATM – affidandosi a risorse specializzate esterne oppure a software avanzati semi-automatizzati. I vantaggi sono chiari: un significativo alleggerimento operativo del back office, una generale razionalizzazione delle procedure e una considerevole riduzione dei costi, a cui si aggiunge l’opportunità di ottenere un controllo puntuale e data-oriented su movimentazioni e processi molto specifici.
Tuttavia, esternalizzare i servizi, specie quando hanno a che fare con il monitoraggio e la movimentazione di contante, rappresenta una sfida notevole in termini di sicurezza: l’intermediario a cui la banca si affida ha il dovere di garantire adeguate norme di sorveglianza e tutela delle informazioni, sia che si tratti di trasferimenti fisici di banconote o di protezione dei dati che transitano attraverso i sistemi informatici.
CST Cash Solutions si propone come facility partner terzo e indipendente, specializzato nella gestione di ogni aspetto legato al Cash Management e al Cash Handling, in grado di soddisfare integralmente gli standard di qualità e di sicurezza imposti dal committente. Nella gestione di cassa centrale, in modo particolare, è di cruciale importanza affidarsi a un partner completamente neutrale rispetto al settore Cash in Transit, con cui instaurare un rapporto regolato da SLA (Service Level Agreement) preventivamente concordati e approvati.
Con oltre venticinque anni di esperienza, CST supporta il settore bancario con soluzioni eterogenee, che vanno dall’auditing e selezione dei vettori CIT più idonei – grazie alla conoscenza approfondita dei player e dello scenario del trasporto valori armato – fino alla proposta di soluzioni software per il monitoraggio e il replenishment intelligente del parco ATM. Tutti gli applicativi proposti da CST (BCM, RCM, POC) sono ospitati da infrastrutture informatiche basate su avanzate politiche di Cybersecurity e Data Protection.
Nell’ambito della sicurezza fisica, CST agisce nell’esclusivo interesse dell’istituto di credito, analizzando e valutando la compliance normativa del trasporto dei valori. Individua quindi il partner corretto e, su mandato della banca, contrattualizza con esso l’operatività. Se previsto dallo SLA, assume integralmente i compiti di coordinamento e sorveglianza sul trasporto valori, vigilando costantemente sulla correttezza della contazione eseguita dal CIT nelle proprie sale e sottoponendo a verifica ispettiva continua i caveaux del portavalori. L’utilizzo di una sofisticata strumentazione tecnologica consente un’analisi sistematica dei report prodotti dal CIT, così da riscontrare con massima precisione la presenza di errori e discordanze.
I software sono il valore aggiunto dei servizi offerti da CST. Implementandoli, le banche e tutti gli altri attori coinvolti nella filiera, hanno a disposizione uno strumento che rende semplice la consultazione condivisa dei dati, quindi il completo monitoraggio delle operazioni. Grazie al controllo digitale, possono essere tracciati tutti i flussi, inclusi i tentativi di frode. Gli algoritmi predittivi alla base del sistema, poi, consentono una sensibile ottimizzazione delle movimentazioni sia in termini qualitativi che quantitativi, e della relativa contazione. Insomma, si crea un circolo virtuoso anche dal punto di vista della sicurezza: meno movimentazioni, ottimizzate per il fabbisogno specifico di ogni cash point, si traducono in una minore necessità di conteggi manuali e in una riduzione dell’esposizione a rischi e pericoli.
Durante la recente partecipazione all'Osservatorio Sistemi e servizi di sicurezza di FM e di Ossif l'azienda ha presentato le proprie soluzioni digitali, focalizzandosi su un altro tema centrale: la cybersecurity. Per salvaguardare il transito dei dati sensibili sui propri applicativi, CST ha infatti previsto un piano avanzato di Data Security, progettato in collaborazione con l’IT partner Quantico.
«Nonostante l'apparente minor appeal tra i sistemi di pagamento, il contante continua ad essere un bersaglio di grande interesse» spiega Giustino Costantini, founder e CEO di CST, «oggi, alla sicurezza fisica si affianca la sicurezza dei dati, che è un attributo primario nelle aspettative della clientela. Per i nostri applicativi abbiamo adottato strategie evolute di tutela dei dati, degli accessi e dell’intera infrastruttura informatica».
L’autenticazione sugli applicativi di CST avviene sempre con crittografia simmetrica, tramite chiave pubblica-privata e solo in presenza di certificato SSL client sui dispositivi abilitati. E non solo: l’intera infrastruttura IT è ottimizzata in ottica di alta affidabilità, per garantire cyber-resilienza, con firewall e network ridondati, con una strategia avanzata di backup (on-site, off-site e off-line) e una location per il disaster recovery collocata su datacenter separato.
 
TASSAZIONE 2024_Banner Medium
ALTRI ARTICOLI

 
Scenari

Se i computer fanno qubit. Iniziata la corsa alle macchine quantistiche

È la prossima grande frontiera dell’informatica: macchine che sfruttano le leggi della nuova fisica e consentono di fare in pochi secondi calcoli...

 
Banca

Con la “Settimana dei dati e dell’IA nelle banche” la tecnologia diventa cultura aziendale

Al via il 29 maggio la prima delle 5 giornate della nuova iniziativa di ABIFormazione che risponde al bisogno di governare con consapevolezza la...

 
Banche e Cultura

Non solo un logo

Anche i loghi cambiano e, mutando, rafforzano il racconto dell’identità che rappresentano. Tra “panta rei”, tutto scorre come avrebbe detto il...
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
De Laurentis (Bocconi): "Due giornate per conoscere l'evoluzione della Vigilanza, della gestione dei rischi e dei modelli di business delle banche"
"Con lo sguardo a Basilea 3+. Tra vigilanza, nuovi rischi e la sfida della competitività". Questo...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario