Banner Pubblicitario
14 Aprile 2024 / 05:02
Bancomat, si sblocca l'ingresso di FSI

 
Pagamenti

Bancomat, si sblocca l'ingresso di FSI

di Flavio Padovan - 7 Agosto 2023
Firmato accordo vincolante con intesa Sanpaolo, Gruppo Bcc Iccrea, Banco BPM e Bper. Tamagnini è il nuovo azionista di maggioranza relativa. Fino a 100 milioni le risorse che FSI metterà a disposizione dell'AD Alessandro Zollo per accelerare lo sviluppo in Italia e in Europa previsto dal piano industriale
È FSI il nuovo azionista di maggioranza relativa di Bancomat. L’ingresso del Fondo strategico italiano guidato da Maurizio Tamagnini, annunciato la scorsa estate, è stato finalmente sbloccato. Intesa Sanpaolo, Iccrea Banca, Banco BPM, BPER - che hanno complessivamente il 55,611% del Circuito nazionale - hanno firmato un accordo vincolante che prevede un investimento in Bancomat da parte di FSI fino a 100 milioni di euro.
Un accordo – sottolineano i partner in un comunicato congiunto – aperto “all’adesione anche di altri clienti attuali e futuri di Bancomat che potranno quindi partecipare alla governance e alla creazione di valore della società”.
L’ingresso di FSI avverrà tramite un aumento di capitale riservato. Nessuna delle banche presenti nell’attuale azionariato uscirà della società.
Alessandro Zollo, amministratore delegato di Bancomat, ha così le risorse per mettere a terra l’ambizioso progetto industriale di sviluppo a cui si sta dedicando, che mira sia a rafforzare il ruolo di Bancomat come infrastruttura chiave dei pagamenti in Italia, sia a partecipare all’importante processo di consolidamento del mercato europeo. In programma, dunque, anche acquisizioni di “aziende con competenze specifiche” per rafforzare il suo posizionamento e sbarcare in altri Paesi.
Tra i punti qualificanti del progetto industriale a cui verranno destinate le nuove risorse c’è il rafforzamento dell’offerto di prodotti e servizi, a partire da quelli online e dai wallet, lo sviluppo di servizi a valore aggiunto (Vas) per i clienti banche e gli utenti finali, anche in segmenti adiacenti e sinergici, e una nuova infrastruttura tecnologica in grado di aumentare efficienza e velocità di esecuzione dei nuovi progetti. Su quest’ultima punto, sottolinea la nota ufficiale, Bancomat ha stretto una partnership strategica con Nexi per la realizzazione e lo sviluppo del Centro Applicativo del Circuito.
Con circa 32 milioni di carte abilitate in circolazione e 2,8 miliardi di transazioni gestite all’anno, Bancomat è il principale circuito di pagamento e prelievo in Italia e il terzo circuito domestico per numero di carte gestite in Europa
IMMOBILIARE.IT
ALTRI ARTICOLI

 
ESG

La Dimensione del Relazionarsi

Apprezzare, prendersi cura e sentirsi in contatto con gli altri, col nostro prossimo, con le generazioni future e la biosfera, ci aiuta a creare...

 
Pagamenti

Le carte di pagamento business rendono smart la contabilità aziendale

Dai dati dell’ultimo Osservatorio Annuale Visa sui Pagamenti Digitali, realizzato in collaborazione con Ipsos, l’evidenza di come per piccole e...

 
ESG

Intelligenza Verde

La vita media di una specie su questa terra è 5milioni di anni. Noi umani siamo qui da 300mila anni. Tra 4milioni e 700mila anni potremo stabilire...
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Sabatini (ABI): "Il mercato dei capitali in Italia è sempre più vicino alle imprese"
"Per avvicinare le imprese al mercato dei capitali, bisogna continuare a semplificare le regole e le...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario