Banner Pubblicitario
01 Luglio 2022 / 05:02
Romano Stasi: «Le banche evolvono grazie alla #Passionforinnovation»

 
Scenari

Romano Stasi: «Le banche evolvono grazie alla #Passionforinnovation»

di Mattia Schieppati - 19 Marzo 2021
Al via lunedì 22 la 17esima edizione del Forum ABI Lab: 5 giorni di approfondimenti sui trend e le use case che stanno segnando la trasformazione digitale in atto nel settore bancario. Innovability, cooperazione con le fintech, strategie cloud, blockchain, intelligenza artificiale e data driven bank alcuni dei temi chiave, presentati a Bancaforte da Romano Stasi, Segretario Generale di ABI Lab
Non più necessità, e nemmeno urgenza. Ma “passione”. Un termine profondamente umano, poco tecnologico, che non è così ovvio accostare al grande mondo della trasformazione digitale. Eppure – in effetti – è forse la parola migliore per esprimerne la logica di fondo, la spinta che muove questi anni di profondo cambiamento. E proprio “Passion for Innovation” è il titolo scelto per l’edizione 2021 del Forum ABI Lab, che si svolgerà in modalità digitale da lunedì 22 a venerdì 26 marzo, evento che annualmente costituisce l’occasione per fare il punto sull’avanzamento tecnologico in atto nel sistema bancario italiano, e per riflettere con tutti gli attori coinvolti – banche, ma anche aziende dell’Ict – sugli scenari del prossimo futuro.
«Per fare innovazione ci vogliono vocazione e, appunto, passione», esordisce Romano Stasi, Segretario Generale di ABI Lab, presentando i filoni tematici e i trend rispetto ai quali nel corso dei 5 giorni del Forum si svilupperanno i momenti di confronto. «È quella stessa passione che muove i nostri team di ricerca, il nostro impegno nell’approfondire sempre nuovi temi e scenari, per renderli concreti: quello dell’innovazione è un campo nel quale non si può stare fermi».E il forte dinamismo in atto risulta evidente dai dati e dalle analisi contenute nel Rapporto ABI Lab sullo Scenario e trend del mercato ICT per il settore bancario, 16esima edizione della pubblicazione che costituisce la “base teorica” del Forum, in quanto raccoglie le maggiori evidenze delle indagini condotte nel corso dell’anno nei tavoli di lavoro ABI Lab, ma anche testimonianze, spunti e visioni che nascono dal continuo confronto con i consorziati.
Il dato di sintesi più significativo che emerge dal Rapporto è quello che indica come il budget di investimenti in ICT per il 2021 da parte delle banche risulti in crescita o costante per la maggior parte delle realtà analizzate: il 40% delle banche ha formulato un budget ICT superiore a quello del 2020 di oltre il 5%, il 12% ha indicato un incremento fino al 5%, mentre un ulteriore 40% si è mantenuto su livelli costanti rispetto allo scorso anno. Nonostante l’anno segnato, a livello globale, dall’emergenza Covid, insomma, l’innovazione tecnologica resta un elemento strategico prioritario. «Parliamo di valori intorno ai 5 miliardi di euro di cash out in tecnologia nel settore bancario, numeri decisamente significativi», conferma Stasi.
 
Le giornate del Forum si snodano come un percorso attraverso quelli che sono i capisaldi presenti, e gli orizzonti più prossimi, di questi ambiti di evoluzione, «fin dalla sessione di apertura dei lavori di lunedì 22», spiega Romano Stasi, «che vede protagonisti insieme a al presidente di ABI Lab, Pierfrancesco Gaggi, e al Direttore Generale dell’ABI, Giovanni Sabatini, due importanti espressioni dell’innovazione che viene dal mondo fintech come illimity e Oval Money, a confermare come la fortissima spinta all’accelerazione tecnologica messa in atto dalle banche italiane negli ultimi anni abbia reso sempre più sottile la differenza tra banca cosiddetta tradizionale e fintech. Le banche sono oggi soggetti fortemente digitalizzati, hanno infatti assunto un ruolo “da fintech”. Lo dimostra, ad esempio, quel che emerge dal nostro Rapporto, ovvero che una delle priorità di investimento riguardi l’onboarding digitale, la possibilità offrire al cliente prodotti e servizi direttamente online, che è il meccanismo tipico del fintech. Con una differenza: mentre le fintech in genere sono focalizzate solo su un prodotto/servizio, o su una proposta comunque limitata e settoriale, le banche si muovono su un fronte molto ampio di offerta. Eppure lo sforzo è arrivare a proporre in “modalità fintech” tutta questa offerta».
Ogni giornata di lavori del Forum approfondisce uno dei trend in atto, ed è significativo che, ad aprire questo viaggio attraverso la trasformazione tecnologica, sia un focus sul tema dell’Innovability, «concetto che fonde sostenibilità e innovazione», spiega Stasi: «È evidente come il concetto dei criteri Esg – sostenibilità ambientale, sociale e di governance – dovranno essere sempre più considerati “by design” nell’ambito dell’innovazione digitale. Da un lato l’innovazione deve nascere con un dna sostenibile, dall’altro è lo strumento che consente alle aziende di cogliere in maniera sempre più evoluta opportunità di sostenibilità, innescando un circolo virtuoso». Una linea di sviluppo chiara, che costituisce una messa a sistema – e dà un significato – all’implementazione delle diverse tecnologie e ai diversi ambiti di applicazione, che vengono messi sotto la lente durante le giornate del Forum.
A partire dal tema del cloud, «uno strumento non più considerato ancillare e utilizzato per singoli ambiti operativi, ma che è sempre più integrato nella strategia IT delle banche e dei loro sistemi core. Quello dello shift completo a una modalità operativa “all cloud” rappresenta un cambiamento – e un investimento – molto importante per le banche, un percorso che richiede anni, anche se si riscontrano già, anche in Italia, tante applicazioni sostanziali e rilevanti», osserva Stasi.
Si affronterà poi il mondo Blockchain («il progetto Spunta è operativo, abbiamo un’infrastruttura unica al mondo, possiamo abilitare infiniti casi: il Forum è l’occasione per fare il punto su quelli che sono gli use case che vediamo emergere nel mondo bancario», dice Stasi), il tema della Cybersecurity e della sicurezza operazionale, l’aspetto chiave della Data governance («oltre ad avere il governo dei dati, bisogna avere consapevolezza di tutto quel che si può fare, con i dati, a partire dall’uso di informazioni evolute per offrire servizi a valore aggiunto ai clienti», chiosa il Segretario Generale di ABI Lab), fino al tema di frontiera dell’Intelligenza artificiale: «Ci sono tanti centri di competenza già attivi nel settore bancario su questo ambito della ricerca; il compito che ci siamo assunti come ABI Lab è quello di porci come hub di confronto tra le diverse realtà impegnate in questo ambito, e operare sia sul fronte della ricerca teorica, sia nella messa a sistema dei tanti casi di utilizzo che già funzionano».
Il Forum ABI Lab è l’occasione per vivere il percorso dell’innovazione attraverso la voce dei suoi protagonisti, ma anche per sviluppare nuove relazioni grazie alla piattaforma evoluta che ospiterà lo streaming dell’evento, momenti di networking e uno spazio espositivo “visitabile” grazie alla tecnologia 3D(Bancaforte, media partner del Forum, sarà presente con un proprio spazio all’interno dell’area espositiva).«Quel che è ormai chiaro, è che l’innovazione non può che basarsi sulla collaborazione, a tutti i livelli e in tutti gli ambiti», conclude Stasi: «Per le banche questo è ben chiaro, e per molti aspetti sono all’avanguardia nell’approccio “open innovation”».

Guarda qui l’agenda del Forum ABI Lab 2021

 
 
CRIF_Banner Medium_new giugno 2021
ALTRI ARTICOLI

 
Scenari

Smart city: 10 miliardi per il salto di qualità

Quasi un comune italiano su tre ha avviato almeno un progetto di digitalizzazione delle infrastrutture urbane nell’ultimo triennio. E una spinta...

 
Banca

Tra rischi e nuove sfide, è il momento delle scelte

Regole e mercato in un contesto in bilico tra emergenze e trasformazione. E nuove sfide che chiamano a decisioni strategiche anche innovative. I temi...

 
Credito

Buy Now Pay Later, la rivoluzione nel mondo dello shopping

Tra le aree più in crescita del mondo fintech, il BNPL presenta specificità e vantaggi interessanti, ma anche potenziali aspetti di criticità....
Banche e Sicurezza 2022
L’evento annuale, organizzato da ABI in collaborazione con ABI Lab, CERTFin e OSSIF, che racconta ed esplora...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito al credito 2022
L'evento annuale promosso da ABI, organizzato in collaborazione con Assofin, dedicato al credito alle...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
La gestione dei rischi finanziari e climatici. L’esperienza in una banca centrale
Bancaria Editrice ha appena pubblicato il volume “La gestione dei rischi finanziari e climatici....
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Gestione del credito: la parola d’ordine è “anticipare”
Alessia Garbella, Partner, Head of Credit Intelligence Optimization & Strategy Prometeia
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario, finanziario e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario