Banner Pubblicitario
18 Febbraio 2020 / 23:22
Banner Pubblicitario
Le banche aprono sedi e collezioni

 
Banca

Le banche aprono sedi e collezioni

di Ildegarda Ferraro - 25 Settembre 2019
Si svolgerà sabato 5 ottobre  la diciottesima edizione di Invito a Palazzo. Banche e fondazioni bancarie, insieme alla sede centrale di Roma della Banca d’Italia, saranno pronte ad accogliere chi vorrà visitare sedi antiche e moderne, collezioni d’arte, mostre e iniziative particolari. Il 2 ottobre la conferenza stampa di presentazione con Dario Franceschini, Ministro per i beni e le attività culturali, Antonio Patuelli, Presidente delll’ABI, e Giuseppe Morandini, Vice Presidente dell’Acri
"Sabato 5 ottobre venite a trovarci”. Molti colleghi di banche e fondazioni bancarie stanno accompagnando gli inviti ufficiali, i manifesti e le brochure con messaggi semplici e diretti. Anche quest’anno le sedi storiche e quelle moderne saranno pronte ad accogliere visitatori, turisti, studenti. Collezioni d’arte e mostre, visite guidate sono a disposizione di chi decide di regalarsi qualche ora immersi in un ricco patrimonio di arte e cultura.
Come ha scritto nella presentazione dell’iniziativa di quest’anno il Presidente dell’ABI Antonio Patuelli “Quando si arriva a diciotto edizioni della stessa manifestazione si può affermare che l’idea è buona e il risultato è apprezzato. Aprire gratuitamente per una intera giornata alle famiglie, agli studenti e ai turisti, palazzi antichi e moderni che quotidianamente non sono accessibili, perché sedi di lavoro, è un momento di condivisione in cui crediamo”. “Eventi e visite guidate – aggiunge Antonio Patuelli – che vedranno come protagonisti d’eccezione i ragazzi delle scuole che, grazie al sostegno degli Uffici scolastici regionali, si cimenteranno come guide per raccontare ai visitatori la storia delle architetture di palazzi storici e moderni, da quelli rinascimentali, ai barocchi, a quelli più contemporanei”.
Il prossimo 2 ottobre per presentare la manifestazione è in programma a Roma, presso la sede dell’ABI di Palazzo Altieri, una conferenza stampa che vedrà intervenire il Ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini; il Presidente dell’ABI Antonio Patuelli; il Vice Presidente dell’Acri, l’Associazione di fondazioni e di casse di risparmio, Giuseppe Morandini; il Direttore del TgR Rai Alessandro Casarin; la Sovrintendente capitolina Maria Vittoria Marini Clarelli; il Presidente dell’Associazione nazionale fra le banche popolari Corrado Sforza Fogliani e il Direttore generale dell’ABI Giovanni Sabatini. Nel corso dell’incontro verrà premiato il vincitore del concorso per il segno grafico “Un’immagine per Invito a Palazzo”.
Invito a Palazzo è una manifestazione sotto l’Ato Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e della Commissione Nazionale Italia per l’Unesco. Ha la main media partnership della Rai e la media partnership del TgR.

Cosa visitare

Tutte le iniziative, regione per regione, sono indicate sul sito dell’ABI al link dedicato. Qui sotto una piccola selezione delle tantissime proposte ….da nord a sud.
 Verona, Palazzo Scarpa, Banco Bpm. Carlo Scarpa inizia nel 1973 a progettare un capolavoro di architettura contemporanea inserendosi sapientemente nel tessuto storico della città antica. Il palazzo incarna il carattere enigmatico che Scarpa attribuiva all’architettura e visitandolo se ne comprende il senso e l’essenza, contemplando il suo interesse per la dimensione umana, la cura dei dettagli, l’amore per i materiali. Il recente restauro delle facciate ha restituito luce agli infiniti particolari nel profondo rispetto del progetto.​
Milano, Torre Diamante, Gruppo Bnp Paripas Italia - L’edificio denominato Torre Diamante è la nuova sede a Milano del Gruppo da novembre 2016. Oggetto di uno dei più importanti interventi di riqualificazione urbana, l’edificio è inserito all’interno di un’area che rappresenta un’”icona” del nuovo skyline della città. Torre Diamante è la più alta costruzione in acciaio (140 m.) realizzata finora in Italia e si sviluppa su 30 piani di cui 27 ad uso ufficio e 3 piani tecnici, per una superficie complessiva di circa 28.000 mq. All’interno importanti opere di arte contemporanea, parte del Patrimonio Artistico di Bnl.
Piacenza, Salita agli affreschi del Pordenone in Santa Maria di Campagna, Banca di Piacenza. Grazie a un antico camminamento (detto “degli artisti” perché utilizzato da pittori e allievi di istituti d’arte per studiare da vicino gli affreschi dell’artista friulano), recuperato e messo in sicurezza dalla Banca, è possibile salire alla stessa altezza degli affreschi della Cupola maggiore della Basilica, realizzati tra il 1530 e il 1535 e godere, dalla galleria circolare percorribile da più persone, di una vista panoramica   sulla città.
Roma, Palazzo Koch,  Banca d'Italia - Dal 1893, anno della sua costituzione, la Banca d’Italia ha sede in via Nazionale a Roma, nel palazzo progettato dall’architetto Gaetano Koch. L’edificio si sviluppa su cinque piani, due dei quali sottoterra. Lo Scalone d’Onore rappresenta una delle più importanti realizzazioni del genere a Roma. Al piano nobile sono disposte le sale di rappresentanza, caratterizzate da lampadari di Murano, da marmi policromi e da tappezzerie in seta.
Macerata, Palazzo storico della Cassa di Risparmio, Ubi Banca Già sede della direzione generale della Cassa di risparmio della provincia di Macerata, poi diventata Banca Marche e oggi Ubi Banca, il palazzo progettato dall’architetto Marcello Piacentini (1881-1960) fu inaugurato nel 1954 e ampliato nel 1968. L’austerità di tono classico dell’esterno, mitigata dal rivestimento in pietra rosa con bianchi inserti lapidei, approda a una luminosa astrazione all’interno, nel salone degli sportelli al pubblico.
Teramo, Palazzo Melatino, Fondazione Tercas. Un palazzo del XIII secolo a Teramo, considerato il più importante esempio, ancora esistente, di edificio signorile medievale della città. Di proprietà della famiglia Savini dal XIX sec. fino al 1996, l’edificio è stato acquistato dalla Fondazione Tercas con lo scopo di farne la propria sede.  
Matera, Palazzo di Piazza San Francesco d'Assisi, Sede dell'Area Territoriale Basilicata, Bper Banca. La Banca Popolare del Materano lo fece costruire nel 1960, sul sito dell’antico Palazzo Pascarelli, per ospitarvi (fino al 2008) la sua Sede. Oggi accoglie gli uffici dell’Area Basilicata e la Sede di Matera di Bper Banca.  
Acireale,  Palazzo Costa Grimaldi Credito Siciliano, Creval. Il seicentesco Palazzo Costa Grimaldi, già Sede di una delle storiche banche siciliane acquisite dal Creval che nel 2002 hanno contribuito a costituire il Credito Siciliano ha pregevoli elementi architettonici di epoca tardo-barocca: il portale monumentale in basalto e la loggetta del Collegio delle Suore Benedettine. Oggi l’edificio ospita anche la Galleria artistica Credito Siciliano che, dopo  un restauro conclusosi nel 2004, ha una superficie di 600 mq circa, articolata in diverse sale.
ALTRI ARTICOLI

 
Scenari

Incubatori italiani: quanti sono e cosa fanno

Dal Politecnico di Torino la terza edizione del Report che analizza la crescita delle "culle" dell’innovazione. In Italia sono 197 realtà, che...

 
Fintech

Tecnologia per l'open banking

Le soluzioni di Tas contribuisco in modo significativo allo sviluppo delle nuove funzionalità della piattaforma Cbi Globe, permettendo di superare...

 
Fintech

Martini (Nexi): “Cbi Globe è il sistema operativo dell'open banking”

Con la nuova funzionalità della piattaforma annunciata da Cbi e Nexi sarà più semplice sviluppare soluzioni innovative evolute multibanca, rendendo...
BPER, obiettivo prossimità. Sul territorio e sui canali digitali
Per Pierpio Cerfogli, anche tra 10 anni le filiali saranno fondamentali per le banche. Ma saranno molto...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Fintech, sviluppo a rischio senza educazione finanziaria
Giovanna Boggio Robutti (Feduf): è necessaria una maggiore consapevolezza finanziaria per alimentare una...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario