Banner Pubblicitario
29 Settembre 2022 / 23:46
 
Un Camp per l'accessibilità

 
Scenari

Un Camp per l'accessibilità

di Giovanni Lefosse - 4 Novembre 2019
Si è tenuto a Milano il primo Accessibility Camp nella cornice del Talent Garden Calabiana. Organizzato dalla Fondazione LIA, l’evento ha fatto il punto sulle novità normative, sugli strumenti a disposizione degli utenti, sulle esperienze estere di accessibilità nell’ecosistema delle pubblicazioni digitali
Dall’ebook al sito web, dal momento della ricerca a quello del pagamento, come rendere i servizi e i prodotti editoriali digitali fruibili anche agli utenti più deboli, con disabilità visive o altre tipologie di disabilità? Cosa stabiliscono gli accordi internazionali, la direttiva europea e il relativo recepimento in Italia? Quali sono le soluzioni e gli strumenti più adottati in Italia e all’estero? Quali i punti critici da sciogliere? Se ne è parlato all’Accessibility Camp, una giornata interamente dedicata a un tema che sta diventando sempre più centrale nel mondo pubblico e nelle aziende private, editori in particolare, nell’ambito della cornice più ampia del valore della sostenibilità.
Il Camp si è svolto nell’ambiente informale del Talent Garden Calabiana, spazio innovativo di coworking ed eventi, secondo un concept che ha voluto privilegiare la condivisione e l’interazione dei partecipanti per fare il punto concreto su soluzioni e problemi.
Dopo un inquadramento normativo, nella prima parte della giornata si è assistito a una dimostrazione dell’intero ciclo di acquisizione – dalla ricerca all’acquisto e alla fruizione – di una produzione digitale, con focus  sui requisiti necessari perché un servizio editoriale possa definirsi effettivamente accessibile e sugli ambiti in cui ancora bisogna lavorare per raggiungere soluzioni ottimali.
Il tutto arricchito dalla presenza di due esperti internazionali, che hanno portato la loro esperienza e la loro visione: Avneesh Singh del Daisy Consortium e Luc Audrain di Hachette Livre.
A calare ancora di più la giornata nell’’operatività e nel confronto, la formazione di 4 gruppi di lavoro per ragionare in modo più approfondito e poter trovare insieme soluzioni o avere nuove idee su questi temi specifici:
  • Matematica accessibile nei tradizionali processi produttivi
  • Soluzioni di lettura: piattaforme e user experience
  • Discoverability e metadati: cosa vogliono gli utenti
  • Descrizioni alternative delle immagini: come realizzarle.
 
L’Accessibility Camp, primo in Italia, è stato organizzato dalla Fondazione LIA, nata per promuovere il libro e la lettura in tutte le sue forme tradizionali e digitali, con attività finalizzate a rendere l’accesso ai prodotti editoriali a tutte le categorie deboli.
"Il progetto del Camp è nato per creare dei momenti di confronto e di approfondimento sulle tematiche più complesse che chi vuole produrre pubblicazioni accessibili si trova ad affrontare", ha affermato Cristina Mussinelli, segretario generale della Fondazione LIA. "L’obiettivo della Fondazione è contribuire in modo attivo e creativo alla creazione di ecosistema editoriale digitale sempre più accessibile e inclusivo e siamo convinti che solo il coinvolgimento di tutti gli attori interessati (editori, esperti di accessibilità, persone con disabilità visiva) possa portare a delle soluzioni efficaci".
Il Camp si è collocato nell’ambito del MiCA Project - Milano for the Culture of Accessibility, con il supporto della Fondazione Cariplo e con il Patrocinio della Regione Lombardia.
In primo piano
INGENICO 2022_Banner Medium
Il Salone dei Pagamenti 2022
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancassicurazione 2022
L’evento annuale promosso da ABI e ANIA, dedicato al mercato assicurativo, le principali opportunità legate...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
La gestione dei rischi finanziari e climatici. L’esperienza in una banca centrale
Bancaria Editrice ha appena pubblicato il volume “La gestione dei rischi finanziari e climatici....
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Gestione del credito: la parola d’ordine è “anticipare”
Alessia Garbella, Partner, Head of Credit Intelligence Optimization & Strategy Prometeia
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
MARKET CHALLENGE & BANK PROFITABILITY. Nuovi strumenti e approcci di misurazione dei costi e della redditività bancaria
Registrati gratuitamente e guarda l'evento organizzato in collaborazione con PwC Italia
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
CLOUD NUOVA FRONTIERA PER IL CONTACT CENTER
Registrati gratuitamente e guarda la puntata organizzata in collaborazione con Genesys
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario, finanziario e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario