Banner Pubblicitario
25 Maggio 2024 / 22:58
 

 
Bancaforte TV

CBI, nuovi servizi per far crescere l'open banking

di Maddalena Libertini Flavio Padovan
16 Marzo 2022

CBI conferma e intensifica il proprio impegno nell’accompagnare l’industria finanziaria italiana nell’adozione dell’open banking. Dopo la creazione della piattaforma CBI Globe e il lancio del servizio Check IBAN a supporto della Pubblica Amministrazione e recentemente delle corporate, la società consortile sta moltiplicando le iniziative d’innovazione collaborativa nella logica di interoperabilità e di circolarità dei servizi che la contraddistinguono.  

Ne parla Liliana Fratini Passi, Direttrice generale del CBI, recentemente insignita del titolo Woman in Fintech of the Year nell’ambito di Women in Finance – Italy Award, tracciando per Bancaforte le linee principali del piano strategico del consorzio e la timeline dei servizi che verranno rilasciati nel corso di quest’anno e all’inizio del 2023.

Per supportare la comunità finanziaria domestica, spiega Fratini Passi, l’azione di CBI si concentrerà su tre filoni strategici: la migrazione delle infrastrutture di pagamento e incasso multibanca di CBI verso un cloud privato dedicato, CBI Hub Cloud; lo sviluppo della funzione attiva di CBI Globe, di servizi collaborativi e partnership internazionali per aumentare l’operatività dei clienti delle banche a livello cross border; il rafforzamento del rapporto con PagoPA anche attraverso il servizio CBILL.

Tra i servizi a valore aggiunto che verranno rilasciati o potenziati dal CBI nel corso del 2022 ci sono il Request to Pay XML CBI, con il quale il cliente corporate creditore inizializza attraverso il canale della propria banca proponente una Request to Pay sulle banche passive; lo Smart Onboarding, per velocizzare e semplificare i processi di onboarding dei clienti di una corporate, la loro user-experience ma anche la qualità dei dati raccolti; il Check IBAN cross-border, ovvero l’ampliamento del servizio di Check IBAN alle verifiche cross-border con possibilità per gli intermediari di agire nei ruoli di responding e di calling; infine il Name Check, che accerta la corrispondenza tra il nominativo del beneficiario di un Sepa Credit Transfer e il relativo IBAN.

Infine, verso la fine dell’anno o all’inizio del 2023 arriveranno anche il Database Fatture Anticipate, il Pay by Loan interbancario, l’Account Status Check e l’Avvisatura Push.

Open Banking, lo scenario internazionale

Ma a due anni dall’introduzione della PSD2 a che punto è lo sviluppo dell’open banking? La ricerca “Global Open Banking Report”, condotta dal CBI con PWC in oltre 60 paesi, ha registrato i diversi approcci, modi e velocità di adesione a questo nuovo paradigma. Sotto la spinta della normativa in Europa, UK, Australia o del mercato negli Stati Uniti, si è assistito a una crescita costante degli operatori bancari e delle terze parti che offrono soprattutto servizi di Account Information e Payment Initiation.

Un dato certamente positivo che però, fa notare Fratini Passi, è legato ai servizi obbligatori richiesti dalla PSD2, mentre sono ancora pochi i casi d’uso dell’open finance basati su dati riferiti ad investimenti, assicurazioni e di prestito. L’open banking è quindi ancora in una fase iniziale e sono molti gli sviluppi possibili e le opportunità da cogliere. In particolare in Italia l’offerta di servizi open banking è in ritardo rispetto alle nazioni più avanzate del Nord Europa. Digital ID e Onboarding (64%) e Check IBAN (55%) sono i VAS su cui le banche italiane hanno dichiarato di voler puntare.



di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
“Le competenze soft sono a disposizione di tutti, se si guarda alle esperienze della ...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
Sarà un’edizione all’insegna delle emozioni che la cultura suscita quella del Festiva...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
BPER Banca, con il supporto di Oracle, ha avviato un importante percorso di innovazio...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
Economia circolare, sostenibilità ambientale, impatto sociale e finalità benefiche so...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
"Con lo sguardo a Basilea 3+. Tra vigilanza, nuovi rischi e la sfida della competitiv...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
Quali sono le principali complessità legate al contesto macroeconomico che devono aff...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
C’è tempo fino al 29 aprile per partecipare a “Cherry Made in Italy”, il contest dedi...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
“Abbiamo obiettivi ambiziosi per il 2024: vogliamo continuare ad espanderci nel merca...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
“Per Scania e Scania Finance il ruolo della finanza agevolata svolge un ruolo fondame...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
Il furti d’identità e delle credenziali rimangono le modalità più diffuse per gli att...
di Flavio Padovan, Maddalena Libertini  - 
“In questi venti anni è cambiata la percezione del ruolo della tecnologia all’interno...
 
1/320
TASSAZIONE 2024_Banner Medium
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Newsletter 21 maggio 2024 - Con la "Settimana dei dati e dell'IA nelle banche" la tecnologia diventa cultura aziendale
e poi: èCultura! mette le persone al centro; le sfide per le banche secondo De Laurentis; anticipazioni...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario