Banner Pubblicitario
29 Maggio 2022 / 09:03
 
Un social bond per finanziare il riuso dei beni confiscati alle mafie

 
Credito

Un social bond per finanziare il riuso dei beni confiscati alle mafie

di Flavio Padovan - 26 Agosto 2021
Banca Etica ha avviato il collocamento di un prestito obbligazionario subordinato con l’obiettivo di raccogliere 2,5 milioni di euro. La raccolta sarà impiegata a favore delle organizzazioni impegnate nel contrasto alle organizzazioni criminali, nella promozione della legalità e nella prevenzione dell'usura
Banca Etica ha lanciato il collocamento di un social bond collegato a un tema particolarmente rilevante: il contrato alle mafie e all'usura. Si tratta di un prestito obbligazionario subordinato del valore di 2,5 milioni di euro, con una durata di 8 anni, che prevede un tasso fisso dell'1,40% e un lotto minimo di sottoscrizione di 30 mila euro. La raccolta sarà impiegata per finanziare il riuso sociale dei beni confiscati alle mafie, per iniziative di promozione della legalità e per interventi di microfinanza per prevenire l'usura. Temi su cui Banca Etica è da sempre particolarmente impegnata.

Risorse per rendere effettiva la destinazione sociale degli immobili confiscati

Un recente report dedicato ai 25 anni della rivoluzionaria legge 109/96 sul riutilizzo sociale dei beni confiscati mostra come siano oltre 35.000 i beni immobili confiscati, dei quali oltre 14.000 destinati agli enti territoriali. Circa 10.000 sono stati destinati a fini sociali. Per realizzare l’effettiva destinazione sociale dei beni confiscati c’è bisogno di risorse finanziarie da destinare al ripristino delle strutture e alla loro gestione.

Nel 2020 finanziamenti per 2,8 milioni di euro da parte di Banca Etica

Lo scorso anno Banca Etica ha sostenuto 24 organizzazioni impegnate sui temi della legalità e il contrasto all'usura attraverso finanziamenti per un totale di 2,8 milioni di euro. Tra queste organizzazioni, 20 realtà operanti sui beni confiscati sono state sostenute con finanziamenti per 2 milioni di euro. Sempre nel 2020, la Banca ha erogato microcrediti per circa 1,8 milioni di euro a persone fisiche nell’ambito di convenzioni antiusura.
 
(Nella foto, Anna Fasano, presidente di Banca Etica)
In primo piano
CRIF_Banner Medium_new giugno 2021
Banche e Sicurezza 2022
L’evento annuale, organizzato da ABI in collaborazione con ABI Lab, CERTFin e OSSIF, che racconta ed esplora...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito al credito 2022
L'evento annuale promosso da ABI, organizzato in collaborazione con Assofin, dedicato al credito alle...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Crediti problematici, un approccio data driven conviene a banca e cliente
Trasformare la gestione dei crediti problematici dei privati in un’attività di caring che porta vantaggi...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Cabiati (Deutsche Bank): architettura applicativa da ripensare insieme alle fintech
Per le banche la pandemia ha rappresentato un momento di “stress test” organizzativo e un acceleratore...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
Cloud nuova frontiera per il contact center
31 maggio ore 11 - Diretta streaming gratuita del workshop organizzato con Genesys
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario, finanziario e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario