Banner Pubblicitario
23 Maggio 2024 / 10:19
 
Mappe aggiornate per facilitare i soccorsi

 
Fintech

Mappe aggiornate per facilitare i soccorsi

di Flavio Padovan - 26 Agosto 2016
La comunità di mappers, tra cui OpenStreetMap, si è mobilitata per fornire immagini e dati cartografici dei territori colpiti dal terremoto. Una fonte dati importantissima per chi sta operando nelle aree terremotate
Aggiornare le mappe dei territori colpiti dal sisma, pre-evento e post-evento, per facilitare gli interventi dei soccorsi. Questo l'obiettivo su cui si stanno lavorando numerosi gruppi di volontari e mappers italiani non appena ci si è resi conto che le informazioni cartografiche di quelle aree erano carenti, non riportando strade, edifici esistenti ed altri elementi che possono contribuire a salvare vite umane. Tra i soggetti più pronti a rispondere a questa esigenze c'è la comunità di OpenStreetMap che si è subito attivata per rendere disponibile sotto forma di mappa le foto aeree di Microsoft Bing e dei servizi di distribuzione di immagini satellitari tra cui la Regione Lazio.
Wikimedia Italia – l'ente che rappresenta in Italia non sono Wikimedia Foundation ma anche la fondazione OpenStreetMap – si è adoperata per creare una istanza del OSM Tasking Manager, il software che il gruppo HOT – Humanitarian OpenStreetMap Team ha creato per il coordinamento della mappatura. Al momento – riporta StratUp Italia! - sono oltre 50 i volontari al lavoro.
Il confronto tra mappe pre-evento aggiornate e quelle attuali permette di capire in particolare che cosa è stato colpito e quindi di accelerare l'intervento dei soccorsi. Per questo è necessario dare massima visibilità a questa iniziativa in modo che i soccorritori possano utilizzarla.
L'aggiornamento avviene osservando le foto aeree disponibili e riportando in OpenStreetMap tutti gli elementi cartografici utili, come edifici, strade, ponti. Il risultato è nella mappa ma anche nelle informazioni che possono poi essere scaricate ed usate sul posto all'interno dei navigatori GPS. Altri dati vengono integrati raccogliendo le informazioni che la Protezione Civile fornisce e dai data provider che li stanno rendendo disponibili per tutti.
Di seguito riportiamo una lista di link (tratti dall'articolo di Maurizio Napolitano pubblicato su StartUp Italia! da cui abbiamo tratto la notizia) utili non solo per chi vuole collaborare a questa attività, ma soprattutto per chi sta operando sui luoghi del terremoto e che può trarne vantaggio nella sua importante attività:
  • LearnOSM : per imparare a contribuire a OpenStreetMap
  • Mapgive italian version : video guide tradotte in italiano che spiegano come usare i vari strumenti
  • Estratti OSM : servizio di Wikimedia Italia che permette di scaricare i dati inseriti in OpenStreetMap nei vari formati usati dai software cartografici
  • FieldPapers : per creare PDF pronti per la stampa di una area selezionata. Il sito permete anche di aggiungere note alle mappe
  • OSMAnd : navigatore offline che fa uso dei dati di OpenStreetMap
Vai alla sezione In primo piano
CIRCOLARI 2024
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
De Laurentis (Bocconi): "Due giornate per conoscere l'evoluzione della Vigilanza, della gestione dei rischi e dei modelli di business delle banche"
"Con lo sguardo a Basilea 3+. Tra vigilanza, nuovi rischi e la sfida della competitività". Questo...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario