Banner Pubblicitario
27 Ottobre 2020 / 23:10
Banner Pubblicitario
 
Crif, nuovo credit bureau in Uzbekistan

 
Credito

Crif, nuovo credit bureau in Uzbekistan

di Flavio Padovan - 26 Giugno 2020
La Banca centrale ha rilasciato la licenza alla società costituita dal gruppo italiano con 6 istituti di credito del Paese
Ancora un successo all'estero per Crif. Il gruppo italiano, attraverso la società fondata con sei istituti di credito dell'Uzbekistan, ha ottenuto la licenza per la creazione del primo world class credit bureau privato del Paese.
Un importante traguardo raggiunto – spiega la società in una nota - anche grazie al grande sostegno da parte della Banca Centrale dell'Uzbekistan, degli azionisti locali nonché di IFC-International Finance Corporation, membro del Gruppo World Bank.
La creazione di questa fondamentale infrastruttura faciliterà lo sviluppo del mercato del credito uzbeko, che a sua volta aiuterà le PMI e i consumatori nella loro transizione verso mercati più avanzati, basati su sofisticati servizi di riferimento per il credito e soluzioni a valore aggiunto. Tutto questo porterà una maggiore inclusione finanziaria in Uzbekistan.
Allo stesso tempo, grazie alla disponibilità di informazioni sul credito complete e aggiornate, gli enti finanziatori saranno in grado di fornire servizi finanziari grazie a processi sostenibili e controllabili. I finanziatori potranno, inoltre, ampliare la loro offerta di credito ai consumatori e alle PMI locali.
In linea con il quadro normativo e legale locale, il sistema di credit bureau sviluppato da CRIF raccoglierà informazioni sui crediti a persone e imprese da finanziatori qualificati come idonei e da eventuali finanziatori alternativi.
“L'Uzbekistan - ha commentato Davide Michele Meo, International Sales and Direct Markets Director di CRIF - si trova senza dubbio in una fase interessante di sviluppo economico. La crescente concorrenza e gli investimenti regionali ed esteri sono il segno di un sistema economico che presenta una crescita stabile, un'evoluzione positiva e un consolidamento delle infrastrutture. In un simile contesto, CRIF è onorata di svolgere un ruolo strategico insieme alle banche locali coinvolte per lo sviluppo del sistema creditizio. Questo risulta particolarmente rilevante in questa fase particolarmente delicata, condizionata dalla pandemia COVID-19: essere pronti a sostenere l'inclusione finanziaria e il controllo del rischio con un'adeguata infrastruttura di gestione del credito è un passo fondamentale per sostenere lo sviluppo del sistema Paese per cui siamo felici che la Banca Centrale dell'Uzbekistan ci abbia concesso questa licenza”.
In primo piano
Finanza decisiva per il Green Deal europeo
Secondo Carlo Luison, Partner Sustainable Innovation di BDO Italia, gli intermediari finanziari devono essere...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Approfondimenti
Cashless News, i pagamenti fanno notizia (in attesa del Salone)
Dalla collaborazione tra Il Salone dei Pagamenti e il canale televisivo Class CNBC, un tg quotidiano di...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Spunta, pronti a nuove applicazioni
«L’esperienza del progetto Spunta conta. Le banche italiane sono già operative su un’infrastruttura di...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario