Banner Pubblicitario
28 Novembre 2021 / 17:03
 
Ubi-Feduf, nuove iniziative di educazione finanziaria

 
Banca

Ubi-Feduf, nuove iniziative di educazione finanziaria

di Giovanni Lefosse - 29 Aprile 2020
Digital Live Talk, programmi didattici “a domicilio” e contest sui temi della cittadinanza consapevole: si trasferisce online con nuovi contenuti e format l’attività di educazione finanziaria promossa da Ubi, in collaborazione con Feduf …
L’impegno di Ubi e Feduf nel campo dell’educazione finanziaria non si ferma e, nell’attuale situazione generata dall’emergenza Covid-19, si arricchisce di nuove iniziative online. Un impegno a supporto delle comunità con strumenti didattici e linguaggi innovativi utili a raggiungere e coinvolgere giovani e adulti.
Una prima iniziativa riguarda l’organizzazione di Digital Live Talk, riservati ai clienti della banca, in diretta streaming che consentono, grazie alla capacità dei divulgatori scientifici di Taxi 1729, di affrontare con leggerezza riflessioni approfondite circa l’importanza di un’adeguata preparazione finanziaria e di un approccio razionale alle scelte economiche.
Oggi, mercoledì 29 aprile, il primo appuntamento dedicato ad oltre 650 mila clienti, oltre che ai dipendenti della banca, dal titolo “Resilienza e gestione del cambiamento”, tema di grande attualità in un momento carico di incertezze come il tempo che stiamo vivendo. Obiettivo dei Live Show è infatti quello di accompagnare i partecipanti alla scoperta dei meccanismi consci e inconsci che influenzano le nostre scelte, soprattutto nei momenti di crisi, fornendo così un supporto utile, alla luce dei principi della finanza comportamentale, a evitare di incorrere in decisioni irrazionali o sbagliate. Guarda qui
Nuovi Live Show, previsti nelle prossime settimane, guideranno, per esempio, alla scoperta delle emozioni o di alcuni automatismi che, a nostra insaputa, condizionano fortemente i nostri comportamenti in campo economico, aiutandoci a identificarli e gestirli.
Prosegue inoltre, con nuove modalità interattive che contribuiscono ad accrescere la digitalizzazione della scuola italiana, il programma di attività di educazione finanziaria storicamente dedicato da Ubi Banca ai giovani studenti delle scuole, che nel corso dell’anno scolastico 2018-2019 ha visto il coinvolgimento di oltre 17.000 ragazzi in tutta Italia.
Ubi partecipa alla diffusione dei programmi didattici online di Feduf per le scuole, gestiti con classi virtuali grazie all’utilizzo di piattaforme come Zoom, Teams e Google Meet. È in corso in particolare un progetto pilota nelle scuole secondarie di II grado delle Marche e dell’Abruzzo: oltre 350 alunni marchigiani e abruzzesi partecipano infatti ai programmi di didattica online “Che impresa, ragazzi!” e “Teens” che, nell’ambito di un percorso formativo sulla cittadinanza responsabile, prevedono lo sviluppo di un progetto imprenditoriale.
Le attività di formazione hanno infatti, tra gli altri, l’obiettivo di fornire loro gli strumenti per la trasformazione di un’idea in un vero e proprio business plan, che consente la partecipazione a un contest. I progetti migliori saranno premiati in autunno.
“È indubbio che la pandemia abbia cambiato drasticamente la nostra vita e la nostra quotidianità” - ha dichiarato Riccardo Tramezzani, responsabile Area Ubi Comunità, divisione strategica di Ubi Banca che ha l’obiettivo di agevolare la creazione di partnership tra profit, non profit e PA per la generazione di valore condiviso. “All’insegna dell’hashtag #iorestoacasa abbiamo scelto queste nuove modalità comunicative quale ulteriore canale non solo per restare vicini alla nostra clientela, oltre che ai giovani e alle scuole dei territori nei quali Ubi Banca è maggiormente presente, ma soprattutto per continuare a promuovere con convinzione, come facevamo prima di questa situazione di emergenza sanitaria, l’educazione finanziaria. Uno dei messaggi cui teniamo particolarmente oggi è proprio quello della continuità: continuità nelle progettualità e continuità nelle azioni che contribuiscono al sostegno dei cittadini e a uno sviluppo economico e sociale sostenibile, anche se con modalità diverse e approcci innovativi”.
“Vogliamo suggerire alle famiglie di approfittare di questo periodo di permanenza a casa con molto tempo a disposizione per acquisire quelle competenze economiche di base tanto indispensabili quanto abitualmente trascurate per via dei mille impegni quotidiani - commenta Giovanna Boggio Robutti, direttore generale di Feduf – Farlo non è difficile né noioso, grazie a questi nuovi format divulgativi che propongono contenuti esclusivi per approfondire argomenti di economia e finanza senza mai annoiarsi.”
In primo piano
CRIF_Banner Medium_new giugno 2021
Wealth Management Forum 2021
La prima edizione del Wealth Management Forum vuole essere momento di confronto tra i diversi operatori del...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2021
Il Salone dei Pagamenti Il Salone è l’evento di riferimento del settore, un palcoscenico autorevole e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Torriero (ABI): pagamenti digitali più semplici per favorire l’inclusione
È stata un successo l’edizione 2021 del Salone dei Pagamenti, con un’accresciuta attenzione anche a...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Lecce (Intesa Sanpaolo): i clienti vogliono pagamenti digitali trasparenti, semplici e sicuri
Oggi i pagamenti digitali sono ancora più centrali nelle strategie delle banche. Innanzitutto, spiega Andrea...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
AI per il Credito: soluzioni che funzionano. Le opportunità offerte dall’Artificial Intelligence & Machine Learning per il Credit Risk Management
Guarda gratuitamente il workshop del 16 novembre realizzato con il Partner Dedagroup Business Solutions,...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una nuova e qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario,...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario