Banner Pubblicitario
30 Novembre 2021 / 21:09
 
Sostenere imprese e famiglie per preparare la ripartenza

 
Banca

Sostenere imprese e famiglie per preparare la ripartenza

di Flavio Padovan - 21 Maggio 2020
Durante l'emergenza Covid-19 Banca di Credito Popolare ha messo in campo una serie di iniziative operative e finanziarie che hanno consentito di dare continuità di servizio ai clienti e di aiutare tempestivamente il tessuto sociale ed economico ad affrontare la crisi
Assicurare un costante sostegno all'economia del territorio per preservare il tessuto imprenditoriale, pur mantenendo sempre come prioritaria la sicurezza dei clienti e dei lavoratori. Sono questi i due pilastri che hanno guidato Banca di Credito Popolare nell'emergenza Covid-19, durante la quale, anche per l'impegno di tutto il personale, è riuscita a dare continuità ai servizi offerti alla clientela.
Per le imprese, BCP ha aderito sin da subito alla moratoria ABI prevedendo sospensioni della quota capitale delle rate mutui fino a 12 mesi e ha prontamente attuato tutte le misure governative contenute nel “Decreto Cura Italia” prevedendo sospensioni e proroghe al 30 settembre. Per i privati sono state rese possibili sospensioni delle rate mutui fino ad un massimo di 9/12 mesi.
Inoltre, la banca ha previsto forme di sostegno alla liquidità, per le PMI, con finanza aggiuntiva pari al 10% del debito residuo nell’ambito delle attività di rinegoziazione dell’esposizione assistita dalla garanzia del Fondo Centrale. E sono state anche attivate linee di credito a breve termine, per esigenze temporanee, fino a un massimo di 6 mesi e finanziamento chirografario fino a un massimo di 18 mesi, con preammortamento fino a 6 mesi anche attraverso il ricorso alla garanzia del Fondo Centrale.
Banca di Credito Popolare ha aderito anche alla Convenzione ABI per l’anticipo della Cassa Integrazione ai lavoratori che si trovano in difficoltà per la sospensione dal lavoro a seguito dell’emergenza in corso, attivando un Conto Corrente CIG-Covid19 finalizzato all’anticipazione dei trattamenti ordinari di integrazione al reddito e di cassa integrazione in deroga per i dipendenti sospesi dal lavoro.

Decreto Liquidità

Tempestivo anche l'impegno di BCP sugli strumenti previsti dal Decreto Legge “Liquidità” per le imprese, artigiani e professionisti.
Al 20 maggio la banca ha gestito circa 2.500 domande di prestiti entro la soglia del 25mila euro, di cui circa il 70% già ammesse al Fondo di Garanzia. A queste si aggiungono circa 450 richieste superiori alla soglia dei 25mila euro, di cui oltre il 13% già ammesse al Fondo di Garanzia. Inoltre, sono state ricevute circa 2.100 domande di moratoria dei mutui.
Numeri che dimostrano l'attenzione verso le esigenze economiche del territorio. Per ottenere questi risultati la banca ha ripensato velocemente i processi operativi necessari per rendere concrete le misure governative in tempi brevi, creando anche un'apposita linea di credito per i finanziamenti fino a 25 mila euro e iter semplificati per l'attuazione di sospensioni, moratorie e degli altri strumenti a supporto di famiglie, professionisti e imprese.
Non solo: oltre alle misure economiche, BCP ha lanciato un piano di Sostenibilità Digitale per le Pmi, che prevede una serie di iniziative di promozione dei sistemi di pagamento elettronici. L'obiettivo è offrire un ulteriore supporto ai merchant colpiti dalla crisi, accompagnandoli nell'evoluzione verso soluzioni più efficienti per gli incassi (con Pos a canone zero e sistemi evoluti come Pay by Link e X-Pay) e verso la vendita online.

Iniziative di solidarietà

Banca di Credito Cooperativo non ha fatto mancare il suo apporto concreto anche con donazioni dirette. In particolare, la banca ha stanziato 50 mila euro per istituzioni sanitarie ed enti impegnati direttamente a gestire l'emergenza Coronavirus in Campania, destinando 25 mila euro all’Ospedale Cotugno di Napoli, centro di eccellenza infettivologico del Sud Italia, e attivato una rete di solidarietà che ha consentito la distribuzione di oltre 1.000 pacchi di generi alimentari di prima necessità alle famiglie in difficoltà.
Parallelamente, ha scelto di non riscuotere le commissioni sui bonifici o altre forme di trasferimento fondi disposti a favore della Protezione Civile, aderendo poi anche all’iniziativa che prevede zero commissioni alle transazioni su PagoPA con causale legata alle donazioni a favore di enti pubblici impegnati a contrastare la diffusione del virus Covid-19.
In primo piano
MY BANK_PRETA_EBA CLEARING_Banner Medium 2021
Wealth Management Forum 2021
La prima edizione del Wealth Management Forum vuole essere momento di confronto tra i diversi operatori del...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2021
Il Salone dei Pagamenti Il Salone è l’evento di riferimento del settore, un palcoscenico autorevole e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Torriero (ABI): pagamenti digitali più semplici per favorire l’inclusione
È stata un successo l’edizione 2021 del Salone dei Pagamenti, con un’accresciuta attenzione anche a...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Lecce (Intesa Sanpaolo): i clienti vogliono pagamenti digitali trasparenti, semplici e sicuri
Oggi i pagamenti digitali sono ancora più centrali nelle strategie delle banche. Innanzitutto, spiega Andrea...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
AI per il Credito: soluzioni che funzionano. Le opportunità offerte dall’Artificial Intelligence & Machine Learning per il Credit Risk Management
Guarda gratuitamente il workshop del 16 novembre realizzato con il Partner Dedagroup Business Solutions,...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una nuova e qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario,...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario