Banner Pubblicitario
15 Giugno 2024 / 04:51
 
Poste Italiane - LIS: via libera all'acquisizione

 
Pagamenti

Poste Italiane - LIS: via libera all'acquisizione

- 15 Settembre 2022
L'operazione del valore di 700 milioni di euro è la più rilevante acquisizione mai realizzata da Poste Italiane ed evidenzia quanto il gruppo punti sul mercato dei pagamenti e sull'omnicanalità
È ufficiale da questa mattina l’acquisizione di LIS da parte di Poste Italiane. Arrivato il via libera da parte delle Autorità garanti, si è perfezionato il passaggio per 700 milioni di euro del 100% della paytech leader del mercato dei pagamenti di prossimità al gruppo guidato da Matteo Del Fante. Si tratta, ha sottolineato l’amministratore delegato e DG, della “più rilevante operazione finanziaria di acquisizione nella storia di Poste Italiane, a testimonianza dell'impegno profuso ad aumentare la nostra quota di mercato nel segmento dei pagamenti in rapida crescita, rafforzando il posizionamento di PostePay come azienda leader nel settore paytech e contribuendo ulteriormente all'attuazione della nostra strategia omnicanale”.
LIS Holding, finora parte di International Game Technology (IGT), porta in dote una rete di circa 54 mila punti vendita convenzionati che amplieranno ulteriormente la presenza sul territorio di Poste Italiane. Inoltre, dispone di una piattaforma paytech proprietaria e di un management qualificato.
Un’azienda in salute che nel 2021 ha generato un fatturato lordo di 228 milioni di euro ed un EBITDA di 40 milioni di euro e che sta ottenendo risultati positivi anche nel 2022: nel primo semestre il fatturato lordo è salito a 132 milioni di euro, con un EBITDA di 24 milioni di euro, in aumento del 16% anno su anno.
“Siamo lieti che LIS abbia ottenuto risultati nel primo semestre in linea con le nostre aspettative, in ulteriore accelerazione nel secondo semestre del 2022. Il pieno controllo della piattaforma proprietaria di LIS unito all'internalizzazione del know-how tecnologico, ci consentirà di avanzare ulteriormente nell’attuazione della nostra strategia omnicanale e nell’ambito delle soluzioni di pagamento”, ha commentato Del Fante.
LIS offre servizi quali il pagamento di bollettini, carte di pagamento prepagate, ricariche di telefonia e vouchers, nonché soluzioni per esercenti ed imprese. Fornisce inoltre una gestione integrata di tutte le attività di back-office del punto di vendita e dei servizi di pagamento e commerciali erogati ai clienti.
Con questa operazione PostePay consolida la propria leadership nel mercato dei pagamenti e nell’ecosistema di servizi digitali e farà leva sul know-how tecnologico di LIS, già partner commerciale di Poste, per ampliare la propria offerta di prodotti e rafforzare le soluzioni dedicate alle Piccole e Medie Imprese, in linea con la strategia omnicanale integrata al centro del piano “24SI”.
PostePay attualmente gestisce 28,3 milioni di carte di pagamento e circa 10 milioni di portafogli. Nel primo semestre 2022 i ricavi del segmento Pagamenti e Mobile sono cresciuti del 21% rispetto allo scorso anno.
Vai alla sezione In primo piano
CIRCOLARI 2024
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
De Laurentis (Bocconi): "Due giornate per conoscere l'evoluzione della Vigilanza, della gestione dei rischi e dei modelli di business delle banche"
"Con lo sguardo a Basilea 3+. Tra vigilanza, nuovi rischi e la sfida della competitività". Questo...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario