Banner Pubblicitario
27 Maggio 2024 / 15:23
 
Pagamenti e BPO, nascono due poli nazionali al servizio delle banche

 
Pagamenti

Pagamenti e BPO, nascono due poli nazionali al servizio delle banche

di Flavio Padovan - 16 Dicembre 2016
ICBPI acquisisce anche le attività di Bassilichi nei sistemi di pagamento e rafforza la quota nel mercato di Pos e carte. Contemporaneamente Marco e Leonardo Bassilichi creano una newco dedicata al Business Process Outsourcing
Nuovo importante consolidamento nel mercato dei pagamenti e dei servizi alle banche. L'Istituto Centrale delle Banche Popolari (ICBPI) ha annunciato la sigla di un accordo per l'acquisizione delle attività di monetica e sistemi di pagamento di Bassilichi per un enterprise value di 230 milioni di euro. A cedere sono la famiglia Bassilichi per 24,3% del capitale, Arno I per il 19%, Sici per il 16,29%, BMPS per l'11,74%, Fises per l'11%, BPER per il 9,91%.
Con l'acquisizione di Bassilichi, ICBPI prosegue la strategia di crescita nel mercato italiano che Advent International, Bain Capital e Clessidra Sgr stanno portando avanti da quando, a  fine 2015, hanno preso il controllo dell'Istituto. L'operazione portata a termine, e che segue l'acquisizione di Setefi e Intesa Sanpaolo Card da Intesa Sanpaolo, amplia la base clienti nel settore bancario, oltre che l'offerta di prodotti e servizi di pagamento a valore aggiunto. Bassilichi opererà all'interno del gruppo ICBPI mantenendo la sua identità societaria.  
In parallelo, Marco e Leonardo Bassilichi hanno annunciato la creazione di una holding nella quale confluiranno due società già controllate da Bassilichi SpA: Fruendo, società specializzata nel mercato del back office, per il 60% attualmente detenuto da Bassilichi SpA, e ABS Technology, società attiva nella sicurezza, controllata al 90%. La famiglia Bassilichi sarà fra i principali azionisti di questo progetto industriale con il 28,50% del capitale a conferma dell'impegno preso alla nascita di Fruendo rafforzandosi  nel settore del Business Process Outsourcing in Italia.
La newco dedicata al Business Process Outsourcing nasce con oltre 1000 dipendenti e 7 sedi dislocate in Italia. Azionisti saranno, oltre ai fratelli Bassilichi, anche Arno 1 S.r.l. (MPVenture) con il 31,92%, SICI Fondo Toscana Venture con il 10,58%, il Monte dei Paschi di Siena S.p.A. con il 10% e Banca Popolare Emilia Romagna S.C. con il 9%, tutti azionisti storici di Bassilichi ai quali si unisce ICBPI con una quota pari al 10%. 
A breve su Bancaforte un approfondimento sulle due operazioni e la videointervista a Marco Bassilichi.
 
Vai alla sezione In primo piano
CIRCOLARI 2024
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
De Laurentis (Bocconi): "Due giornate per conoscere l'evoluzione della Vigilanza, della gestione dei rischi e dei modelli di business delle banche"
"Con lo sguardo a Basilea 3+. Tra vigilanza, nuovi rischi e la sfida della competitività". Questo...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario