Banner Pubblicitario
28 Maggio 2022 / 19:20
 
Intesa Sanpaolo sale in Yolo

 
Fintech

Intesa Sanpaolo sale in Yolo

di Flavio Padovan - 13 Luglio 2020
Aumentata la partecipazione nell'insurtech italiana con l'ingresso di Intesa Sanpaolo Vita con il 2,5% del capitale che si aggiunge al 20% di Neva Finventures
Sempre più insurtech per Intesa Sanpaolo. Il gruppo consolida la collaborazione con Yolo aumentando la sua quota nel capitale della società specializzata nell'intermediazione assicurativa digitale. Ad entrare come nuovo azionista è Intesa Sanpaolo Vita, con il 2,5%, confermando la volontà di innovare creando sinergie con gli operatori in grado di offrire agilità tecnologica e soluzioni in grado di seguire tempestivamente le nuove esigenze digitali dei clienti anche con polizze on demand e instant.
L'operazione è stata portata a termine con un aumento di capitale, pari a 3 milioni di euro, che ha visto come lead investors Neva Finventures - il Corporate Venture Capital che fa capo a Intesa Sanpaolo Innovation Center e già azionista Yolo con il 20% delle azioni dal 2019 - e Intesa Sanpaolo Vita. L'aumento è stato sottoscritto anche da Primomiglio SGR, e ha permesso d’incrementare la compagine azionaria di Yolo con ulteriori nuovi investitori, attivi in settori diversi. Oltre a Intesa Sanpaolo Vita, sono entrati nel capitale Banca di Piacenza, Be Shaping the Future e CRIF.
Per Nicola Maria Fioravanti (a sinistra nella foto) AD di Intesa Sanpaolo Vita, Responsabile della Divisione Assicurativa del Gruppo Intesa Sanpaolo, “la partnership con Yolo ha una valenza strategica per l’intera Divisione Insurance, che intende sfruttare le potenzialità dell’Insurtech per rafforzare la propria offerta, aumentando il ricorso a contratti e canali digitali, e a forme di instant insurance. Con lo stesso obiettivo si creerà nel contempo un laboratorio permanente di sperimentazione della innovazione digitale”.
“La fiducia che ci è stata attribuita dagli investitori conferma l’interesse per il potenziale di crescita verso l’insurtech ed è uno stimolo a proseguire nel percorso di sviluppo”, ha dichiarato Gianluca De Cobelli (a destra nella foto), Co-founder e AD di Yolo Group. “Riteniamo – ha poi sottolineato - che il nostro modello di business, fondato sulle nuove abitudini di consumo e accesso ai servizi on line, possa essere ancor più produttivo nello scenario attuale, caratterizzato dalla maggiore sensibilità di persone e imprese alla protezione dai rischi e dall’esigenza dei player del mercato assicurativo di sviluppare l’offerta digitale”.
In primo piano
CRIF_Banner Medium_new giugno 2021
Banche e Sicurezza 2022
L’evento annuale, organizzato da ABI in collaborazione con ABI Lab, CERTFin e OSSIF, che racconta ed esplora...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito al credito 2022
L'evento annuale promosso da ABI, organizzato in collaborazione con Assofin, dedicato al credito alle...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Crediti problematici, un approccio data driven conviene a banca e cliente
Trasformare la gestione dei crediti problematici dei privati in un’attività di caring che porta vantaggi...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Cabiati (Deutsche Bank): architettura applicativa da ripensare insieme alle fintech
Per le banche la pandemia ha rappresentato un momento di “stress test” organizzativo e un acceleratore...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
Cloud nuova frontiera per il contact center
31 maggio ore 11 - Diretta streaming gratuita del workshop organizzato con Genesys
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Scopri gli Innovation Workshop powered by Bancaforte
Una qualificata opportunità di dialogo e relazione con i professionisti del mondo bancario, finanziario e...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario