Banner Pubblicitario
25 Maggio 2024 / 23:25
 
Intesa Sanpaolo, nel primo trimestre utile netto in crescita a 2,3 miliardi

 
Banca

Intesa Sanpaolo, nel primo trimestre utile netto in crescita a 2,3 miliardi

di Flavio Padovan - 3 Maggio 2024
Messina: “La solidità dei risultati ottenuti nel primo trimestre del 2024 conferma Intesa Sanpaolo quale leader europeo per redditività elevata e sostenibile, forza patrimoniale e basso profilo di rischio”. Innovazione tecnologica tra le chiavi del successo
Prosegue anche nel primo trimestre 2024 la crescita del Gruppo Intesa Sanpaolo. Il resoconto intermedio consolidato al 31 marzo approvato dal CdA evidenzia un utile netto pari a 2,3 miliardi di euro, in crescita del 17,6% rispetto al primo trimestre 2023. Un risultato, spiega la banca in una nota, in linea con l’obiettivo per l’anno in corso di oltre 8 miliardi di utile netto.
“La solidità dei risultati ottenuti nel primo trimestre del 2024 conferma Intesa Sanpaolo quale leader europeo per redditività elevata e sostenibile, forza patrimoniale e basso profilo di rischio” ha dichiarato il CEO Carlo Messina.
Tra gli elementi distintivi di Intesa Sanpaolo, Messina ne ha ricordati alcuni che ne fanno un modello unico in Europa: la consolidata leadership commerciale delle divisioni al servizio di famiglie e imprese, la significativa componente del Wealth Management and Protection, l’offerta digitale tecnologicamente avanzata, la gestione delle attività internazionali improntata all’efficienza, la condizione di Banca “Zero NPL” e lo spiccato profilo ESG.
Messina ha quindi sottolineato come l’innovazione tecnologica rappresenti un elemento chiave del successo della banca, dal quale stima di ricevere un apporto aggiuntivo al risultato corrente lordo 2025 pari a circa 500 milioni di euro, non previsti nel Piano di Impresa 2022-2025.
In particolare, 150 milioni sono legati alla nuova piattaforma tecnologica nativa cloud (isytech), già disponibile per la clientela retail mass market con il recente lancio della banca digitale Isybank e in progressiva estensione al resto del Gruppo. Una piattaforma che ha richiesto circa 3 miliardi di investimenti IT (già effettuati) e ha portato all’assunzione di circa 1.770 specialisti IT
Importante anche l’apporto previsto dai nuovi canali digitali: 200 milioni di euro arriveranno da Isybank, la banca digitale del Gruppo con un modello di business di cost/income inferiore al 30% e circa un milione di nuovi clienti entro il 2025. Isybank ha già raccolto la fiducia di oltre 90.000 nuovi clienti (che si aggiungono ai circa 350.000 clienti provenienti da Intesa Sanpaolo.
Fideuram Direct, la piattaforma di Wealth Management digitale per il Private Banking, ha come obiettivo circa 150.000 clienti nel 2025 (pari al 20% dell’attuale clientela di Fideuram). Già al 31 marzo hanno aderito circa 72 mila clienti, con oltre 2,7 miliardi di euro di risparmio gestito.
Forte l’impegno sull’intelligenza artificiale: a fine marzo impegnava 150 specialisti, con 80 App già realizzate 80 App, con l’obiettivo di arrivare a 300 specialisti e 300 App nel 2025. Dall’AI sono stimati 100 milioni di euro di apporto aggiuntivo al risultato corrente lordo 2025, non previsti nel Piano di Impresa, senza considerare ulteriori benefici potenziali derivanti dall’adozione di soluzioni di Generative AI;
 
 
 
 
Vai alla sezione In primo piano
CIRCOLARI 2024
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
De Laurentis (Bocconi): "Due giornate per conoscere l'evoluzione della Vigilanza, della gestione dei rischi e dei modelli di business delle banche"
"Con lo sguardo a Basilea 3+. Tra vigilanza, nuovi rischi e la sfida della competitività". Questo...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario