Banner Pubblicitario
23 Febbraio 2020 / 11:10
Banner Pubblicitario
 
Imprese Vincenti, tappa finale a Milano

 
Imprese

Imprese Vincenti, tappa finale a Milano

di Giovanni Lefosse - 17 Settembre 2019
Si è concluso il programma di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione delle Pmi e del made in Italy. 120 le aziende presentate nelle tappe che tra maggio e giugno hanno toccato tutta l’Italia …
Termina a Milano il lungo viaggio del primo roadshow di Intesa Sanpaolo “Imprese Vincenti”, il programma per la valorizzazione delle Pmi che tra maggio e giugno ha toccato in otto tappe l’intera Penisola. L’evento finale ha visto un’intera giornata di lavori dedicati alle Pmi,  conclusa con un momento per celebrare tutte le 120 aziende presentate nel roadshow.
Imprese Vincenti, finalizzato a far emergere esempi di successo imprenditoriale e del made in Italy, ha raccolto interesse in tutta Italia, grazie all’opportunità offerta alle Pmi di essere inserite in programmi di accompagnamento alla crescita e di visibilità a livello nazionale offerti da Intesa Sanpaolo e dai partner dell’iniziativa, Bain, Elite e Gambero Rosso. Le 120 Imprese Vincenti, che sono state selezionate tra le oltre 1.800 che si sono candidate, rappresentano tutte le regioni italiane: provengono da 90 distretti industriali e esprimono un fatturato complessivo di 25 miliardi e oltre 100.000 dipendenti. Settori individuati dal programma come maggiormente rappresentativi del Made in Italy: Food & Beverage, Moda & Design, Industria e Servizi.
Per queste imprese sono stati ideate diverse iniziative che sono partite a primavera e continueranno nei prossimi mesi e che hanno visto nella tappa finale di Milano la partecipazione a una serie di appuntamenti: incontri con professionisti del mondo bancario e della finanza, workshop in Borsa Italiana, come quello offerto da Elite sul pensiero strategico per aiutare l’impresa a implementare la crescita, o quello gestito da Bain sui percorsi di trasformazione digitale delle imprese quale fattore di vantaggio competitivo.
Tratti comuni delle Imprese Vincenti sono stati la passione e l’ingegno italiano. Ma anche il tasso di innovazione e di vocazione all’export, così come l’attenzione al capitale umano e l’inserimento in contesti distrettuali, che rappresentano una forza trainante dell’economia territoriale e del paese. Sono spesso aziende familiari, oggi alla seconda o terza generazione, che sono riuscite a portare strategie di diversificazione, di marketing innovativo e di una maggiore attenzione al digitale, indirizzando l’evoluzione da aziende prevalentemente fondate sul prodotto a aziende con piani di espansione e di crescita anche su altri mercati, pur mantenendo, nella loro crescita, un legame profondo con il proprio territorio, con le proprie origini e con la qualità della propria manifattura.
Dal racconto degli imprenditori viene inoltre confermato il ruolo delle filiere di prossimità come fattore competitivo nei distretti industriali, percepiti, soprattutto dalle imprese più piccole, come in grado di offrire vantaggi localizzativi. Il legame con il territorio appare importante anche per le Pmi più grandi, che considerano il distretto un luogo che agevola i processi di innovazione e di internazionalizzazione.
Grazie alla collaborazione con i partner di programma e con soggetti interni al Gruppo Intesa Sanpaolo, alle Imprese Vincenti vengono offerti strumenti di supporto alla crescita, confronto con la community Elite e con best practice internazionali, partecipazione a corsi di formazione, workshop o sessioni dedicate su tematiche di carattere strategico. Le aziende potranno partecipare a webinar/workshop e incentrati su tematiche di rilevanza strategica, con il contributo di Sme (Subject Matter Expert) nazionali e internazionali. Saranno erogati assessment del mercato di riferimento e posizionamento strategico, includendo analisi del mercato, del posizionamento competitivo, dei punti di forza, delle aree di sviluppo, e in generale dell’evoluzione strategica. Verranno inoltre offerte formazione e strategie di comunicazione.
Imprese Vincenti si inquadra in un più ampio piano di valorizzazione delle Pmi di Intesa Sanpaolo che comprende anche programmi per start-up (BHeroes) e per le aziende femminili (Women Value Company).
Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo, ha dichiarato: “Con Imprese Vincenti abbiamo vissuto un’emozionante esperienza di rafforzamento della conoscenza delle nostre imprese e di vicinanza concreta con il territorio. Gli imprenditori si sono presentati alle tappe del roadshow con orgoglio, coinvolgendo i loro clienti, i loro dipendenti, condividendo il loro status di Impresa Vincente quale momento di riconoscimento del loro lavoro. Molte Pmi hanno iniziato a stringere rapporti fra loro, evidenziando come questo programma di valorizzazione possa anche evolvere a fattore di aggregazione e di matching fra aziende di territori e di settori industriali prossimi fra loro. Sollecitare lo spirito imprenditoriale e attivare reti relazionali tra imprese è uno dei nostri obiettivi, perché il ruolo della banca è quello di sostenere il sistema economico ma anche proporre soluzioni che vadano oltre il credito, guardando al futuro del Made in Italy e al suo sviluppo nel mondo”.
In primo piano
BPER, obiettivo prossimità. Sul territorio e sui canali digitali
Per Pierpio Cerfogli, anche tra 10 anni le filiali saranno fondamentali per le banche. Ma saranno molto...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Fintech, sviluppo a rischio senza educazione finanziaria
Giovanna Boggio Robutti (Feduf): è necessaria una maggiore consapevolezza finanziaria per alimentare una...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario