Banner Pubblicitario
26 Febbraio 2020 / 03:39
Banner Pubblicitario
 
Hype arricchisce l'offerta assicurativa

 
Fintech

Hype arricchisce l'offerta assicurativa

di Flavio Padovan - 27 Gennaio 2020
I clienti della challenger bank potranno stipulare la polizza RC Auto direttamente dall'app grazie alla partnership avviata con Prima Assicurazioni
Nuovo passo avanti di Hype nel mercato della bancassicurazione. La challenger bank ha annunciato un accordo con Prima Assicurazioni, insurtech che opera come agenzia assicurativa specializzata in polizze auto, moto e furgoni, che consentirà ai clienti di stipulare la polizza RC Auto direttamente da mobile tramite l'app, calcolando il preventivo in pochi “tap” e addebitando il costo tramite pagamento diretto sul conto.
“Sappiamo che aprire il nostro servizio RCA in partnership con Prima Assicurazioni – ha commentato Antonio Valitutti, General Manager di Hype -garantirà ai nostri utenti la migliore esperienza possibile. Come tech company parliamo la stessa lingua e questa ci ha permesso di portare avanti molto rapidamente l’integrazione trovando piena sintonia sulle competenze tecniche, conoscenza del mercato e soprattutto sull’approccio ai servizi accomunati dalla stessa filosofia che pone l’esigenza del cliente di semplicità e fluidità al centro dell’offerta”.
Per Hype questo accordo si inserisce nella strategia di continuo ampliamento di servizi a valore aggiunto rispondenti alle precise esigenze espresse dai propri clienti negli obiettivi di risparmio. Servizi offerti direttamente dall’app e sviluppati tramite terze parti riconosciute come eccellenze nei propri settori di riferimento.
Soddisfazione per l'accordo anche da parte di Prima Assicurazioni, insurtech che lo scorso hanno ha raccolto oltre 100 milioni di euro con un round record e che in meno di quattro anni conta oltre mezzo milione di clienti attivi e un milione di polizze stipulate. Per George Ottathycal, co-founder e General Manager di Prima Assicurazioni, la partnership con Hype rappresenta una nuova opportunità di crescita grazie all’accesso diretto a un importante bacino di utenti costantemente in aumento. Ma, contemporaneamente, rappresenta anche “un traguardo importante per il mercato italiano: due realtà giovani e innovative decidono di collaborare per offrire servizi ed esperienze migliori di quanto ad oggi proposto dagli operatori tradizionali”.
 
In primo piano
BPER, obiettivo prossimità. Sul territorio e sui canali digitali
Per Pierpio Cerfogli, anche tra 10 anni le filiali saranno fondamentali per le banche. Ma saranno molto...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Fintech, sviluppo a rischio senza educazione finanziaria
Giovanna Boggio Robutti (Feduf): è necessaria una maggiore consapevolezza finanziaria per alimentare una...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario