Banner Pubblicitario
23 Luglio 2024 / 03:00
 
BFF a Madrid con la nuova tappa di “Art Factor - The Pop Legacy In Post- War Italian Art”

 
Banche e Cultura

BFF a Madrid con la nuova tappa di “Art Factor - The Pop Legacy In Post- War Italian Art”

di Elena Chiocchio - 22 Maggio 2023
Dopo Bratislava, Varsavia e Atene nel 2022, inaugurato il secondo anno del tour nei Paesi in cui il Gruppo BFF opera che racconta il percorso italiano verso la Pop Art. Fino al 24 giugno una nuova selezione di opere è esposta all’Istituto italiano di Cultura a Madrid. A settembre toccherà poi al Portogallo.
Prosegue con la tappa spagnola il tour in Europa delle opere di Valerio Adami, Franco Angeli, Enrico Baj, Lucio Del Pezzo, Gianfranco Pardi, Mario Schifano ed Emilio Tadini selezionate dalla collezione BFF per la mostra “ART FACTOR – The Pop Legacy in Post-War Italian Art”.
Attualmente un’interessante selezione è ospitata dall’Istituto Italiano di Cultura a Madrid, sotto l’egida dell’Ambasciata d’Italia in Spagna. La mostra, esposta in precedenza in Slovacchia, Polonia e Grecia, racconta il percorso italiano verso la Pop Art attraverso le opere di sette artisti italiani della seconda metà del Novecento presenti nella collezione che BFF ha raccolto a partire dagli anni Ottanta.  Avevamo già parlato qui di questo interessante progetto di promozione della cultura italiana all’estero.
La tappa spagnola di questo viaggio itinerante per l’Europa ha un valore significativo per BFF: qui, ha ricordato Massimiliano Belingheri, CEO di BFF Banking Group, ha avuto inizio nel 2010 il processo di internazionalizzazione della Banca ed è ancora oggi cruciale il ruolo di questo Paese nella crescita del Gruppo.  Belingheri ha aggiunto “Siamo onorati di ripetere l’esperienza già vissuta in Grecia nel 2022 di collaborazione con un Istituto Italiano di Cultura, partner ideale per la promozione dell’arte e dei valori italiani, e per lo sviluppo di un vero dialogo tra culture”.
Una città cosmopolita come Madrid, da sempre aperta e interessata alle avanguardie, certamente avrà modo di apprezzare la mostra e, Benedetto Giuntini, Incaricato d’Affari a. i. dell’Ambasciata d’Italia a Madrid ha commentato che “questo nuovo, importante esempio di diplomazia culturale contribuirà ancora di più a rinsaldare i legami tra Italia e Spagna, che stanno vivendo una fase di forte rilancio negli ultimi anni”. 
La mostra si inserisce in un progetto più ampio, avviato da BFF nel 2019 con il censimento, il ricondizionamento e la digitalizzazione della collezione di circa 250 pezzi di arte contemporanea esposta in modo permanente negli uffici del Gruppo a Milano e a Roma. Il progetto è proseguito nel 2021 con la pubblicazione e la distribuzione a livello internazionale dell’omonimo volume d’arte, edito da Skira editore Milan Genève Paris, e culminerà nel 2024 a “Casa BFF”, nuova sede della Banca a Milano, in cui è prevista la creazione di un’area museale.
Marialuisa Pappalardo, Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, ha dichiarato: “Come per BFF, anche per noi l’Art Factor è ogni giorno stimolo per avviare nuovi progetti e sostenere nuove creatività, creando momenti di scambio con il mondo spagnolo. Con questa virtuosa collaborazione tra pubblico e privato, aggiungiamo una tessera importante al mosaico di dialogo tra le culture a cui lavoriamo quotidianamente, attraverso la scoperta di artisti e opere appartenenti a un fervido momento dell’arte contemporanea italiana che, ne sono certa, appassionerà anche il pubblico spagnolo”.  
 “Credo che uno degli aspetti principali di questo progetto sia l’opportunità di confrontarsi ogni volta con la collezione di BFF modulando e declinando il percorso espositivo a partire dalla collaborazione con le sedi espositive, come in questa ultima occasione presso l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid” - ha aggiunto Maria Alicata, curatrice della mostra . “Fin da principio il progetto è nato con il desiderio di una dimensione di dialogo con le istituzioni all’estero nei Paesi dove è presente BFF. Quest’anno, inoltre, in concomitanza con l’esposizione, ricorrono i novanta anni dalla nascita di Gianfranco Pardi, artista particolarmente legato all’identità della Banca; abbiamo quindi scelto in questa sede di dedicare un approfondimento sul suo lavoro”. 
La mostra resterà in esposizione fino al 24 giugno 2023. L’accesso è gratuito, dal martedì al sabato, dalle 12.00 alle 20.00.
Vai alla sezione In primo piano
CIRCOLARI 2024
Supervision, Risks & Profitability 2024
Supervision, Risks & Profitability è l’evento annuale promosso da ABI in collaborazione con DIPO dedicato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banche e Sicurezza 2024
Banche e Sicurezza è l’evento annuale promosso da ABI, in collaborazione con ABI Lab, CERTFin e OSSIF,...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
è cultura! Una emozione per tutti
Sarà un’edizione all’insegna delle emozioni che la cultura suscita quella del Festival è cultura! che si...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario