Banner Pubblicitario
13 Aprile 2024 / 16:03
 
UniCredit, 5 miliardi di nuovi finanziamenti per le imprese italiane

 
Credito

UniCredit, 5 miliardi di nuovi finanziamenti per le imprese italiane

- 6 Settembre 2022
Annunciate nuove iniziative a sostegno dell’economia e delle famiglie italiane, tra cui la sospensione dei pagamenti della rate sui finanziamenti a imprese e famiglie e la dilazione delle spese per i clienti privati per un valore complessivo di circa 3 miliardi di euro
Si chiama "UniCredit per l'Italia" il nuovo piano d’azione a supporto del nostro Paese lanciato dalla banca per supportare a sostenere il reddito disponibile delle famiglie e la liquidità delle aziende italiane in questa difficile fase congiunturale.
Di seguito le azioni previste:
  • 5 miliardi di euro di nuova finanza, erogabile tramite CreditPiù con una durata da 3 a 36 mesi e un preammortamento fino a 6 mesi. Il plafond è messo a disposizione delle imprese del Paese di ogni settore per sostenerne le esigenze di liquidità a fronte dei rincari dei costi dell'energia e delle materie prime;
  • possibilità di dilazionare i singoli acquisti o l'intera spesa del mese effettuati con Carta Flexia, con un piano fino a 6 mesi e tasso e commissioni zero. L'iniziativa già oggi coinvolge potenzialmente 1,4 milioni di clienti privati, partirà dal 1° Ottobre e sarà valida fino al 31 dicembre;
  • nuova moratoria della durata di 12 mesi per i mutui delle imprese. È prevista per i finanziamenti che non stanno beneficiando di garanzie pubbliche, previa valutazione della banca. Si potrà aderire all'iniziativa fino al 31 dicembre.
  • sospensione per la durata massima di 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate a disposizione di circa 400 mila clienti titolari di mutui. Inoltre, possibilità di ridefinire la rata mensile attraverso una rimodulazione del piano di rimborso o posticipare il pagamento della rata fino a un massimo di 3 rate.
Alla base del nuovo piano d'azione, spiega Andrea Orcel, CEO di UniCredit, c'è il complicato contesto internazionale che sta avendo effetti negativi sui redditi e i risparmi delle famiglie italiane, causati in particolare dagli aumenti eccezionali dei costi dell'energia e delle materie prime che stanno determinando una spinta inflattiva pericolosa. Uno scenario che fa perdere potere d'acquisto delle famiglie e rischia di contrarre gli investimenti delle aziende.
Con UniCredit per l'Italia, dichiara Remo Taricani, Deputy Head di UniCredit Italia, "offriamo ai nostri clienti azioni concrete e flessibili in grado di dare un contributo per una gestione più elastica dei conti familiari e aziendali, permettendo di affrontare meglio le diverse priorità quotidiane e una maggiore protezione a fronte dell'aumento dei costi dell'energia e dell'inflazione".
Secondo le stime UniCredit, le misure di rateizzazione, moratoria e flessibilità a favore della clientela avranno un valore complessivo di 3 miliardi di euro.
 
Vai alla sezione In primo piano
IMMOBILIARE.IT
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Sabatini (ABI): "Il mercato dei capitali in Italia è sempre più vicino alle imprese"
"Per avvicinare le imprese al mercato dei capitali, bisogna continuare a semplificare le regole e le...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario