Banner Pubblicitario
27 Ottobre 2020 / 20:51
Banner Pubblicitario
 
SWIFT apre a pagamenti istantanei e gestione dei titoli

 
Pagamenti

SWIFT apre a pagamenti istantanei e gestione dei titoli

di Mattia Schieppati - 18 Settembre 2020
Basata su una piattaforma digitale di nuova generazione, la nuova strategia della cooperativa consentirà di effettuare transazioni account to account in qualsiasi parte del mondo con trasparenza e prevedibilità end-to-end
Una trasformazione radicale dei pagamenti e nella lavorazione delle transazioni in titoli. È questa la direzione annunciata da SWIFT entro i prossimi due anni, basata su una riorganizzazione della propria infrastruttura transnazionale per consentire alle istituzioni finanziarie di tutto il mondo di eseguire transazioni end-to-end immediate e senza attriti. La cooperativa, infatti, espanderà le proprie attività oltre la messaggistica finanziaria per fornire servizi completi di gestione delle transazioni.Un nuovo approccio che sosterrà e accelererà l’innovazione, aprendo la strada agli istituti finanziari – sia in modo indipendente o in collaborazione con le fintech – per creare nuovi servizi a valore aggiunto per supportare la crescita del loro business.Nei pagamenti, gli istituti finanziari saranno in grado di ampliare le loro offerte ad aziende e consumatori migliorando la customer experience per il cliente finale. Per i titoli, gli istituti finanziari trarranno vantaggio da processi di riconciliazione, reportistica e asset servicing migliorati, nonché da una visibilità end-to-end delle transazioni per ridurre i mancati regolamenti e le penalità ad essi associate. 
La nuova piattaforma SWIFT gestirà le interazioni tra istituti finanziari e altri partecipanti per ridurre al minimo gli attriti, ottimizzare la velocità e fornire trasparenza e prevedibilità end-to-end in qualsiasi parte del mondo. Una strategia che sarà in grado di supportare transazioni istantanee e senza attriti tra almeno 4 miliardi di conti serviti da istituti finanziari attraverso la rete SWIFT. La piattaforma digitale di nuova generazione utilizzerà le API e la tecnologia cloud per mutualizzare una serie di servizi di gestione, elaborazione e controllo su cui le banche, storicamente hanno investito in autonomia, questo consentirà un risparmio in termini di tempo e denaro per tutto il settore. Nuove ed estese capacità di gestione dati consentiranno la pre-convalida di dati essenziali, la rilevazione delle frodi, le attività di business intelligence, il monitoraggio delle transazioni e il case management in caso di problemi. 
Come ha dichiarato Javier Pérez-Tasso, CEO di SWIFT, «stiamo innovando l’infrastruttura che gli istituti finanziari stanno ampiamente utilizzano, per rendere le transazioni ancora più veloci e, allo stesso tempo, per continuare a ridurre i costi per la comunità attraverso l’offerta di servizi condivisi nelle aree di cyber, frode e compliance. Faremo ancora più leva sull’analisi dei dati per incorporare elementi di controllo e di rischio, che aiuteranno nella gestione delle operazioni di business più critiche. Combinando questi elementi, stiamo creando una piattaforma diffusa che sfrutta una tecnologia più veloce, servizi nuovi o migliorati sui quali il settore potrà fare affidamento come base per l’innovazione nei confronti dei propri clienti finali»
La nuova piattaforma si basa sul successo delle recenti iniziative di trasformazione di SWIFT - tra le quali SWIFT gpi, il nuovo benchmark per i pagamenti internazionali e sfruttano l’impareggiabile capillarità della cooperativa che raggiunge oltre 11mila istituti in 200 paesi e territori.  SWIFT continuerà ad investire in sicurezza informatica e gestione del rischio per garantire transazioni resilienti e sicure. Gli utenti trarranno vantaggio dalle nuove funzionalità con cambiamenti minimi alle proprie infrastrutture, grazie alla piena compatibilità con le soluzioni oggi in uso.
«Siamo davvero soddisfatti di come SWIFT stia lavorando per rendere l’esperienza dei pagamenti più semplice e senza attriti», spiega Stefano Favale, Head of Global Transaction Banking di Intesa Sanpaolo: «In questo modo il nostro core business sarà pronto alle sfide del futuro, rimanendo comunque competitivo anche con nuovi concorrenti, grazie alla riduzione dei rischi e alla semplificazione delle efficienze operative. E il fattore cruciale consiste nel consentirci di dedicare le nostre risorse a ciò che ci preme di più, ovvero creare un vero valore per i nostri clienti».
In primo piano
Finanza decisiva per il Green Deal europeo
Secondo Carlo Luison, Partner Sustainable Innovation di BDO Italia, gli intermediari finanziari devono essere...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Approfondimenti
Cashless News, i pagamenti fanno notizia (in attesa del Salone)
Dalla collaborazione tra Il Salone dei Pagamenti e il canale televisivo Class CNBC, un tg quotidiano di...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Spunta, pronti a nuove applicazioni
«L’esperienza del progetto Spunta conta. Le banche italiane sono già operative su un’infrastruttura di...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario