Banner Pubblicitario
04 Aprile 2020 / 10:13
Banner Pubblicitario
 
Qonto lancia il Pos con iZettle

 
Pagamenti

Qonto lancia il Pos con iZettle

6 Marzo 2020
Dopo l'Iban italiano e la carta X per i professionisti, la neo banca arricchisce la sua offerta con un dispositivo smart che abilita più servizi
Ancora un annuncio da Qonto per il mercato italiano. La neo banca francese specializzata in professionisti e Pmi ha lanciato in partnership con iZettle il Pos Reader 2, un dispositivo intelligente, collegato ad un'app mobile che abilita, oltre ai pagamenti, una serie di servizi utili per imprese ed esercenti.
Il nuovo Pos permette di accettare tutte le carte di credito e debito, sia con chip sia contactless, oltre a pagamenti tramite Samsung Pay, Apple Pay e Google Pay. Il denaro che spetta al venditore sarà disponibile sul suo conto corrente Qonto entro 2 o 3 giorni lavorativi.
L’app gratuita iZettle Go apre alle imprese una serie di possibilità che vanno oltre l’utilizzo dello smartphone come registratore di cassa. È possibile infatti organizzare i prodotti in catalogo, monitorare le scorte (con delle notifiche nel caso in cui lo stock di un determinato prodotto scenda al di sotto di una soglia prefissata), raccogliere i dati delle vendite (con evidenze interessanti come ad esempio i prodotti più venduti, il dipendente più efficiente, il cliente più fedele), e restare più facilmente in contatto con i clienti.
“I pagamenti digitali rappresentano il futuro, con una notevole semplificazione dei processi e un miglioramento dell'esperienza d'uso da parte di consumatori ed esercenti. Qonto – dichiara il country manager Mariano Spalletti - si pone come un abilitatore, incoraggiando le piccole e medie imprese a sfruttare i vantaggi delle nuove tecnologie”.
Aggressiva anche la politica di prezzo adottata: il costo del Pos Reader 2 è di 19 euro, anziché 79 euro (Iva esclusa), senza alcun contratto vincolante né costi fissi mensili ricorrenti. Le commissioni partono dal 2,75% per poi diminuire fino all'1% all'aumentare del volume di transazioni. In caso di assenza di transazioni, non sono addebitati costi.
 
Piace la Carta X
Buone notizie per Qonto arrivano da Carta X. Nei primi due giorni di commercializzazione ne sono state richieste oltre mille, ha annunciato la società. Un boom di ordini, dunque, per la nuova carta che punta a differenziarsi dal resto del mercato. E non solo perché è in acciaio inossidabile (e pesa di 17 grammi), ma anche per i servizi che offre ai professionisti.
Ad esempio: non sono previsti costi extra per i prelievi agli Atm; il tetto massimo mensile è di 60 mila euro per i pagamenti e 3 mila per il ritiro contanti; i pagamenti in valuta estera sono effettuati al reale tasso di cambio senza commissioni aggiuntive; copertura assicurativa sulle spese effettuate; accesso alle aree lounge di oltre 1000 aeroporti. Inoltre, il servizio consierge: i titolari hanno
 
In primo piano
Innovazione per i clienti e per il Paese
Intesa Sanpaolo punta con decisione su innovazione e tecnologie. Sia internamente, per rispondere alle nuove...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Fintech, sviluppo a rischio senza educazione finanziaria
Giovanna Boggio Robutti (Feduf): è necessaria una maggiore consapevolezza finanziaria per alimentare una...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario