Banner Pubblicitario
05 Aprile 2020 / 12:47
Banner Pubblicitario
 
Più alberi e meno Co2 con Bnl

 
Banca

Più alberi e meno Co2 con Bnl

22 Gennaio 2020
100 mila nuove piante con i Certificate Bnp Paribas-Bnl: ogni 1.000 euro investiti, Reforest’Action pianterà un nuovo albero nel territorio italiano L’iniziativa è parte della strategia di #PositiveBanking della banca
Sono oltre 100 mila i nuovi alberi che, in soli cinque mesi, stanno trovando dimora nei boschi di Pomino e Prato in Toscana, di Carano e Trodena in Trentino Alto Adige e di Langosco e Vigevano in Lombardia. Questi i primi risultati dell’iniziativa green di Bnl-Bnp Paribas +Alberi -Co2, che prevede la piantumazione in aree italiane aperte al pubblico di un nuovo albero per ogni 1.000 euro raccolti attraverso i Certificate Bnp Paribas, dando così un doppio valore alle scelte dei clienti: il risparmio e l’attenzione all’ambiente e alla sua preservazione e sviluppo. 
 Si tratta di aree boschive che hanno sofferto pesantemente il forte impatto di eventi naturali e fenomeni atmosferici inaspettati oppure luoghi che beneficiano di progetti di gestione virtuosa dell’ambiente naturale. Tali attività sono realizzate insieme con Reforest’Action, attivo nel settore della riforestazione,  e con i suoi partner locali. 
Un’iniziativa che non solo mira all’assorbimento di Co2 (secondo stime Reforest’Action, 100 mila alberi piantati, nel pieno del loro ciclo vitale, possono permettere di assorbire fino a 15 mila tonnellate di Co2), ma anche a ricreare le biodiversità locali, grazie a una ampia varietà di specie piantate (quercia, castagno, faggio, betulla, pino douglas) e allo sviluppo della fauna selvatica. Inoltre, ogni albero contribuirà anche a supportare il territorio, grazie ai lavori di manutenzione e potatura che si renderanno necessari e che saranno svolti da manodopera locale.
 «Con questa iniziativa – ha affermato Mauro Bombacigno, direttore Engagement di Bnl e di Bnp Paribas in Italia – puntiamo a dare ulteriore concretezza alla nostra strategia di #PositiveBanking, guardando alla tutela del verde, alla preservazione, al recupero e allo sviluppo dei territori forestali italiani. Siamo fermamente convinti che la salvaguardia dell’ambiente sia anche un volano virtuoso di un’economia positiva, sostenibile, attenta alle persone e al loro benessere attuale e futuro». 
L’iniziativa rientra nella strategia di #PositiveBanking del Gruppo bancario che, a livello mondiale, è impegnato nell’obiettivo di 1,5 milioni di nuovi alberi in due anni. L’obiettivo è di coniugare il business con la sostenibilità ambientale e sociale. Con soluzioni di investimento sostenibili e responsabili e con partnership che possano avere un impatto positivo su grandi tematiche come il clima, la lotta alla deforestazione e la tutela degli ecosistemi.
Bnl, inoltre, è impegnata direttamente in Zero Plastica in Mare, in partnership con Legambiente attraverso la quale si stima di raccogliere da mari e fiumi almeno 15 tonnellate di plastica al 2021, smaltendole e riciclandole adeguatamente, pulendo così porti e corsi d’acqua in alcune regioni d’Italia (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Liguria, Lazio, Marche e Campania). 
Il Gruppo Bnp Paribas ha stanziato ad oggi complessivamente oltre 168 miliardi di euro in progetti che contribuiscono direttamente al raggiungimento dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite ed è stato nominato, per il secondo anno consecutivo, "migliore banca al mondo per la finanza sostenibile” da Euromoney.
In primo piano
Innovazione per i clienti e per il Paese
Intesa Sanpaolo punta con decisione su innovazione e tecnologie. Sia internamente, per rispondere alle nuove...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Fintech, sviluppo a rischio senza educazione finanziaria
Giovanna Boggio Robutti (Feduf): è necessaria una maggiore consapevolezza finanziaria per alimentare una...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario