Banner Pubblicitario
23 Febbraio 2020 / 10:49
Banner Pubblicitario
 
Npl, nuovi investimenti di Kruk in Italia

 
Credito

Npl, nuovi investimenti di Kruk in Italia

di Flavio Padovan - 13 Gennaio 2020
Il gruppo polacco ha acquisito due nuovi portafogli di Npl del valore nominale complessivo di 133 milioni di euro, portando a 3.5 miliardi di euro il valore delle operazioni nel nostro Paese
Kruk continua a crescere in Italia. Il gruppo polacco leader nel mercato della gestione del credito in Europa Centrale ha annunciato l'acquisizione di due nuovi portafogli Npl mediante il veicolo di cartolarizzazione Itacapital S.r.l.
La prima operazione è stata siglata con Intesa Sanpaolo e riguarda un portafoglio UTP Retail Unsecured denominato “progetto Pixar” del valore nominale di 75 milioni di euro, corrispondente a circa 6.700 clienti. L'acquisizione è arrivata al termine di un processo di gara che ha visto il gruppo prevalere su un’ampia schiera di investitori concorrenti.
“Siamo molto orgogliosi di annunciare l’accordo raggiunto con Intesa Sanpaolo, il più grande gruppo bancario in Italia”, commenta Roberto D’Orazi, Director of Strategic Transactions and Business Development di Kruk Italia. “Questo nuovo investimento si adatta perfettamente alla nostra attuale struttura operativa e – continua D'Orazio - contribuirà positivamente allo sviluppo ed al raggiungimento degli obiettivi strategici del Gruppo Kruk nel mercato italiano”.
La seconda operazione rappresenta un ulteriore tassello nel piano strategico di Kruk che mira a rafforzare la propria leadership nel segmento Unsecured. Siglata con un primario operatore dei credit services riguarda un portafoglio Corporate denominato “Project Demetra Large”, del valore nominale complessivo di circa 58 milioni di euro relativo a circa 39 clienti.
Le due acquisizioni confermano l'interesse di Kruk nel mercato Npl italiano e rafforzano ulteriormente la sua posizione nel segmento Unlikely To Pay.
Il Gruppo Kruk, quotato sulla Borsa di Varsavia, è composto da 14 società presenti in sette Paesi e impiega oltre 3.000 persone. Particolarmente rilevante la sua quota di mercato in Poloni (21%) e in Romani (38%). Dal suo ingresso nel mercato italiano alla fine del 2015, il Gruppo ha acquisito 21 portafogli di crediti Npl con un valore nominale complessivo di circa 3,5 miliardi di euro. A seguito di queste operazioni, Kruk Italia gestisce direttamente circa 433 mila posizioni.
In primo piano
BPER, obiettivo prossimità. Sul territorio e sui canali digitali
Per Pierpio Cerfogli, anche tra 10 anni le filiali saranno fondamentali per le banche. Ma saranno molto...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Fintech, sviluppo a rischio senza educazione finanziaria
Giovanna Boggio Robutti (Feduf): è necessaria una maggiore consapevolezza finanziaria per alimentare una...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario