Banner Pubblicitario
29 Febbraio 2024 / 16:16
 
Il Fondo di Garanzia nell’era COVID: attenzione al rischio operativo

 
Sicurezza

Il Fondo di Garanzia nell’era COVID: attenzione al rischio operativo

- 15 Maggio 2021
L’analisi di Warrant Hub rispetto a uno scenario mutato, che vede nel flusso di denaro attivato opportunità di sviluppo ma anche l’aumento dei rischi operativi. Che richiedono tecnologie, ma anche competenze specialistiche
Nello scenario globale, sociale ed economico, stravolto dall’emergenza Covid-19, è emerso il ruolo imprescindibile del Fondo di Garanzia come strumento a sostegno del sistema imprenditoriale, strumento diventato ancora più determinante grazie al susseguirsi di normative che lo hanno potenziato e ne hanno esteso la portata. Lo conferma la semplice lettura dei numeri che stanno caratterizzando l’operatività del Fondo: da marzo 2020 a marzo 2021, infatti, sono pervenute complessivamente più di 1,8 milioni di domande e sono stati erogati oltre 149 miliardi di Euro, un balzo inimmaginabile rispetto al dato medio del biennio 2018-2019, che si è attestato a 127mila domande e 19 miliardi di Euro erogati.
Questo enorme flusso di denaro solleva preoccupazioni tra gli operatori finanziari in merito al rischio di credito associato alla concessione di finanziamenti alle imprese in questa fase particolarmente complessa. «Di fronte all’aumento esponenziale dei volumi da lavorare e ai suoi impatti organizzativi e di processo, c’è però un grosso timore in più: quello del rischio operativo in cui si potrebbe incorrere», osserva Graziano Zinzelli, Corporate Finance Business Unit Director, Warrant Hub, azienda del Gruppo Tinexta specializzata nella consulenza per la finanza agevolata e ordinaria al servizio delle imprese. «Per ridurlo, è necessario implementare processi di digitalizzazione orientati all’efficientamento ma, soprattutto, a un’adeguata valutazione delle pratiche. È un obiettivo da non procrastinare e che può essere perseguito non solo con strumenti tecnologici all’avanguardia, ma anche avvalendosi di competenze funzionali specialistiche e di processo».
Per questo, come è stato raccontato in occasione dell’ultima edizione di Credito al Credito, Warrant Hub affianca le banche nel processo valutativo dei loro clienti: dalla verifica dei requisiti di ammissibilità, al controllo dell’iter di presentazione delle domande, fino alla fase successiva all’approvazione dell’agevolazione; sempre in un’ottica di tutela degli attori coinvolti (Banca e Impresa).
«Nella due diligence a favore delle banche, mettiamo a disposizione le nostre consolidate competenze in materia di finanza agevolata», sottolinea Zinzelli: «Ciò garantisce altissimi livelli di qualità nell’erogazione del servizio, soprattutto nella verifica che le garanzie dei richiedenti siano escutibili, riducendo il rischio di mancati rimborsi. Basti pensare che sullo storico delle pratiche istruite per il Fondo di Garanzia, Warrant Hub vanta un tasso di successo pari a un KPI del 100%. Grazie a questi risultati i finanziamenti garantiti portano benefici alle aziende, sostenendo il loro fabbisogno di liquidità, ma anche alle banche che moltiplicano la capacità di supportare le imprese in totale sicurezza. Tutto ciò non può mancare nell’attuale contesto e nel proseguo che auspichiamo di ripresa».
Vai alla sezione In primo piano
CRISI D'IMPRESA_Banner Medium
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Novità dal SDP 2023 - Dal butterfly effect al "CBI effect"
Un grande cambiamento può essere determinato anche da un battito di ali di una farfalla. È il "buttefly...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario