Banner Pubblicitario
25 Febbraio 2024 / 09:02
 
Firma elettronica con SPID e CIE: tutti i vantaggi

 
Imprese

Firma elettronica con SPID e CIE: tutti i vantaggi

di Mattia Schieppati - 12 Settembre 2022
L’ultima frontiera dell’evoluzione del digital transaction management al centro di un webinar (il 20 settembre) organizzato da Intesa (Kyndryl)
Oltre 29 milioni gli italiani che si sono dotati di SPID. E più di 25 milioni quelli in possesso di Carta d’Identità elettronica (CIE). Sono sufficienti queste due cifre, in progressiva crescita, per far comprendere come dal 2006 – quando il Codice dell’Amministrazione Digitale ha equiparato la firma elettronica con quella autografa – a oggi il tema dell’identità digitale stia rappresentando una concreta rivoluzione, e di come l’Italia, dicono le statistiche, sia uno dei Paesi nei quali questa tendenza si sia diffusa in maniera più capillare.
Una risposta positiva all’innovazione da parte dei cittadini che, naturalmente, chiede alle aziende di essere altrettanto pronte ed efficaci nel mettere a terra, nel trasformare in servizi più semplici e in efficienza, quel che la tecnologia e le normative hanno messo a disposizione del digital transaction management. Soluzioni che continuano a evolvere: l’ultima frontiera nella semplificazione dei processi di firma è la possibilità di utilizzare - all’interno dello stesso processo e senza mai uscire dalla piattaforma - un’identificazione con SPID e CIE per l’emissione di un certificato di firma qualificata “one-shot”, ovvero la cui validità è limitata alla sessione di firma della pratica.
Un tipo di firma che è particolarmente utile per i business che si basano su transazione documentale e che gestiscono un gran numero di clienti: istituti bancari e finanziari, telco, fornitura di energia e assicurazioni, e che Intesa (azienda del Gruppo Kyndryl) – in quanto service provider autorizzato da AgID – ha già implementato nella sua piattaforma Intesa Sign, proponendo così un processo end-to-end che permette agli utenti di apporre una Firma Elettronica Qualificata a seguito di un’autenticazione con le proprie credenziali, senza mai “uscire” della piattaforma di firma.
I vantaggi di questa soluzione, e in generale gli impatti che la diffusione della Firma Elettronica sta generando nel mondo del business, saranno al centro del webinar organizzato il 20 settembre da Intesa dal titolo "Come semplificare la firma elettronica dei documenti con SPID e CIE": un momento di approfondimento focalizzato sul Digital Transaction Management e su come è possibile sfruttare l’ampia diffusione delle identità digitali SPID e CIE per siglare documenti con una firma elettronica qualificata.
Clicca qui per iscriverti al webinar del 20 settembre
Vai alla sezione In primo piano
CRISI D'IMPRESA_Banner Medium
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Novità dal SDP 2023 - Dal butterfly effect al "CBI effect"
Un grande cambiamento può essere determinato anche da un battito di ali di una farfalla. È il "buttefly...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Innovation Workshop powered by Bancaforte
EVOLUZIONE RISK & FINANCE: NUOVE OPPORTUNITÀ DI EFFICIENZA E DI BUSINESS PER LE BANCHE
Iscriviti gratuitamente alla diretta streaming dell'evento organizzato in collaborazione con Oracle PwC
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario