Banner Pubblicitario
23 Settembre 2020 / 18:58
Banner Pubblicitario
 
Crif investe in We Wealth

 
Credito

Crif investe in We Wealth

di Flavio Padovan, Flavio Padovan - 31 Luglio 2020
L'operazione arricchirà l’ecosistema CRIF Digital Next. All'aumento di capitale da 1,5 milioni hanno partecipato anche Gellify e B.Group bb
C'è anche Crif tra i nuovi investitori che hanno deciso di entrare nel capitale di We Wealth in occasione dell'aumento di capitale di 1.5 milione di euro della startup Voices of Wealth.
We Wealth – spiega una nota della società - è il primo Marketplace interamente dedicato al mondo del Wealth Management in Europa e alla gestione, protezione e trasmissione del patrimonio familiare e imprenditoriale. Ha un modello di business innovativo, che mette in contatto la domanda di consulenza e la ricerca di informazione da parte di investitori finali con l’offerta di contenuti e di servizi da parte di professionisti nel mondo della gestione patrimoniale e dei consulenti finanziari, attraverso una relazione tra le parti basata su tecnologie di profilazione, contenuti di qualità e intelligenza artificiale.
Con questa operazione, Crif metterà a disposizione un’esperienza di oltre 30 anni, informazioni certificate, evoluti strumenti di valutazione e best practice che potranno portare un concreto contributo al percorso di crescita di We Wealth, anche attraverso l’inserimento nell’ecosistema di servizi a valore aggiunto Crif Digital Next, aperto all’integrazione di terze parti innovative, di cui We Wealth è un esempio per attitudine e potenzialità.
Insieme a Crif sono entrati nel capitale di Voices of Wealth anche Gellify, piattaforma di innovazione che connette le startup B2B ad alto contenuto tecnologico con le aziende tradizionali, B.Group e alcuni investitori privati, professionisti e manager, tra i quali Federico Ghizzoni e Gianni Franco Papa.
“Crif – dichiara il Managing Director Silvia Ghielmetti (a sinistra nella foto) - da sempre pone grande attenzione all’innovazione e allo sviluppo di servizi digitali, aspetti fondamentali anche nella proposta di valore di una realtà dalle grandi potenzialità come We Wealth. Con questa operazione potremo portare un contributo concreto alla crescita di We Wealth e, al contempo, arricchire ulteriormente l’ecosistema CRIF Digital Next offrendo ai clienti finali soluzioni in grado di soddisfare le loro esigenze anche sul fronte del benessere finanziario”.
“L’ingresso dei nuovi investitori in We Wealth rappresenta per noi un segnale molto positivo - dichiara Fabienne Mailfait (a destra nella foto), Co-founder e Ceo di Voices of Wealth e We Wealth - perché ci permetterà di crescere ancora più velocemente, rinforzare ulteriormente il nostro modello di business e supportare i nostri clienti con soluzioni tecnologicamente molto avanzate per impostare la comunicazione del futuro che si è rivelata fondamentale in periodo di lockdown e per supportare le aziende con tecniche sofisticate di lead generation”.
 
In primo piano
Alle porte di un cambiamento epocale
Pierpio Cerfogli, Vice Direttore Generale di BPER Banca, spiega il nuovo modello operativo ibrido di...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Approfondimenti
Digitale e green, ecco il progetto collettivo per ripartire
Intervista al filosofo dell’informazione Luciano Floridi: "Oltre l’80% del valore delle 500 maggiori...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Spunta, la blockchain può essere una rivoluzione
Savino Damico di Intesa Sanpaolo: "La Spunta oggettivamente rappresenta una pietra miliare nel panorama della...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario