Banner Pubblicitario
10 Aprile 2020 / 04:18
Banner Pubblicitario
 
Credito, è tempo di open business

 
Credito

Credito, è tempo di open business

di F.P. - 17 Settembre 2019
L'8 ottobre il CRIF Finance Meeting riunirà a Bologna il mondo del credito italiano per analizzare i trend che stanno rivoluzionando il settore. In agenda la presentazione della ricerca CRIF,SDA Bocconi e Nomisma sull'open banking in Italia e l'apertura di uno spazio esperenziale che permetterà un viaggio nelle innovazioni, nelle tecnologie e nei nuovi paradigmi che stanno trasformando il modo di fare credito
“From now on. Ready for open business”. È questo il claim scelto per l'ottava edizione del CRIF Finance Meeting, in programma a Bologna l'8 ottobre. L'appuntamento, tra i più importanti dell'industria del credito a livello nazionale, quest'anno ha messo in primo piano la rivoluzione “open”, che sarà affrontata coinvolgendo key-note speaker istituzionali, esperti di livello internazionale, lender, fintech e operatori non-banking con l'obiettivo di condividere una vision sui trend del futuro e analizzare le success story di oggi che stanno rivoluzionando l’industria del credito.
Ricca di spunti, come ormai da tradizione, l'agenda della sessione plenaria che affronterà i temi caldi del mondo bancario nazionale e internazionale. Tra questi: lo scenario regolamentare, la costruzione di una customer experience ‘phygital’, le sfide e opportunità dei nuovi paradigmi di open banking, la coopetition con fintech, ma anche con insurtech e player di altre industry saranno al centro di una mattina di lavori intensa e di alto livello. L’opening speech sarà di Silvia Ghielmetti, Direttore Generale di CRIF, che condividerà la vision e l’approccio di CRIF a supporto dello sviluppo dell’open business, con best practice in Italia e a livello internazionale di creazione di valore attraverso l’innovazione in ambiti quali artificial intelligence, blockchain e servizi a valore aggiunto (VAS) da proporre ai clienti finali, il tutto tramite “end-to-end platform solutions”.
A seguire Simone Capecchi, Executive Director di CRIF, che proseguirà il “journey” nel mercato del credito attraverso le “mappe aumentate” dell’industria e il punto di vista privilegiato del CRIF Market Outlook sulle tendenze in atto nel mercato immobiliare e del credito a famiglie e imprese. Gianfranco Torriero, Vice Direttore Generale ABI, condividerà quindi con la platea la visione dell’Associazione Bancaria sullo stato dell’arte del banking italiano verso l’open banking.
Durante la seconda parte della mattina si approfondiranno analisi e viste di scenario e si confronteranno prospettive e punti di vista di importanti player dell’industria. Nel dettaglio, Francesco Burelli, Editorial Advisory Board di Global Data, aprirà i lavori parlando del passaggio “Dalla competizione tra aziende alla competizione tra ecosistemi”. A seguire Umberto Filotto, Professore Area Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni di SDA Bocconi, presenterà in anteprima le evidenze della ricerca realizzata da CRIF, SDA Bocconi e Nomisma che quest’anno - prima ricerca ‘made in Italy’ - ha indagato il rapporto dei consumatori con l’open banking per capire quanto davvero siano pronti. Poi sarà la volta di Ettore Corsi, Responsabile Servizio Organizzazione di Credem, che condividerà con la platea il punto di vista della banca sull’open banking mentre Massimiliano Gasparotto, Chief Operating Officer, BMW Bank, focalizzerà il suo intervento su come guidare la “Digital TransformAction”. La nuova richiesta di servizi assicurativi e come gestirli nell’era dell’open business e gli scenari evolutivi dell’open banking in ambito Telco saranno rispettivamente al centro degli interventi di Simone Ranucci Brandimarte, Co-founder and Chairman di YOLO Group, e di Piergiorgio Peluso, Responsible for Extraordinary Projects di TIM. A conclusione della plenaria, Francesco Burelli approfondirà le prospettive dell’open banking oltre l’industria del credito.

Le storie di successo

Anche quest’anno nell’intensa giornata non mancheranno le esperienze raccontate direttamente dai protagonisti. Infatti, secondo una formula molto apprezzata, il CRIF Finance Meeting fornisce l’opportunità unica di confronto con i propri peers e si prefigge tra i propri obiettivi quello di promuovere una community professionale. Durante il pomeriggio sarà possibile prendere spunto dalle storie di successo e dalle ‘lessons learned’ apprese in progetti già affrontati sul campo. Nel dettaglio, saranno due le “Open Community” di approfondimento.
La prima, dal titolo “Credit & Compliance Reboot", avrà come cardini i temi del credit risk management e della compliance e l’adattamento di processi e gestione in linea con la credit revolution in corso. Si parlerà in particolare di data governance, data quality, degli impatti delle nuove normative nelle attività di risk management e di ottimizzazione del capitale, anche con uno sguardo alle nuove metodologie quantitative e al mondo degli augmented analytics. Si approfondirà l'ottimizzazione dei processi della credit value chain e di credit collection con metodologie, soluzioni software e piattaforme innovative e data driven, in modalità ‘as a service’ e in outsourcing, con un approfondimento sulla valutazione delle garanzie immobiliari e il ruolo delle perizie per la risk mitigation e la compliance. Porteranno la propria esperienza relatori di Deutsche Bank, Intesa Sanpaolo, UniCredit.
L’altra sessione di approfondimento, denominata "New Growth", metterà al centro la customer experience. Si parlerà di best practice nei processi di smart engagement e instant credit, passando per quelli di phygital onboarding. I top player dell’industry presenteranno quali strategie multi-channel stanno realizzando e racconteranno come stanno capitalizzando gli investimenti fatti nella trasformazione digitale con big data, advanced analytics e A.I. e le possibilità fornite dall’outsourcing nell’ottimizzazione e innovazione di processi operativi sempre più agili. Si approfondiranno inoltre i nuovi acceleratori del business, quali il green lending e le opportunità delineate dai nuovi ecosistemi, in cui domanda e offerta si incontrano, dove lender e partner ‘compongono’ nuovi prodotti e servizi a valore aggiunto da offrire con logiche di triggering real time per cogliere e gestire in modo tempestivo i biso¬gni del cliente. Il tutto offrendo il miglior livello di servizio nonché esaltando la customer experience nell’era B2B2C, B2B2SME. Tra i protagonisti della sessione, speaker di Alba Leasing, Banco BPM, BNL Gruppo Bnp Paribas.

Open Business experience room

In linea con il concept "Fron now on", l’edizione di quest’anno del CRIF Finance Meeting è arricchita anche da una “Open Business experience room”, uno spazio esperienziale che vuole far fare ai partecipanti un viaggio andata e ritorno - da cliente finale, consumatori e imprese, a professionista del credito - nelle innovazioni, nelle tecnologie e nei nuovi paradigmi che stanno trasformando il modo di fare credito.
 
---
Per maggiori informazioni: e-mail: financemeeting@crif.com
Ufficio Eventi CRIF: +39 051 4176111; Annalisa Fidelbo: +39 348 3865388; Maria Chiara Carpaneda: +39 346 3041526
In primo piano
Approfondimenti
Donare, agire e innovare, il brand ai tempi del Coronavirus
Intervista a Giuseppe Mayer, autore di Branding by Design: "I consumatori ricorderanno le aziende che...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bond solidali per far crescere il terzo settore
Con 97 emissioni e oltre 5,4 milioni di euro destinati a iniziative e progetti sociali, in otto anni i social...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario