Banner Pubblicitario
13 Aprile 2024 / 15:05
 
BNL avvia la raccolta differenziata delle mascherine in tutte le filiali

 
Sicurezza

BNL avvia la raccolta differenziata delle mascherine in tutte le filiali

di Flavio Padovan - 28 Aprile 2020
Accordo con ESO per lo smaltimento sicuro degli strumenti di protezione legati all'emergenza Covid-19. Un'iniziativa a tutela della salute di dipendenti e clienti e per ridurre l'impatto ambientale
Tutte le filiali di Bnl - Gruppo Bnp Paribas avranno contenitori per la raccolta differenziata di mascherine di protezione richieste dall'emergenza Covid-19. L'iniziativa, valida sull'intero territorio nazionale, sarà realizzata grazie a un nuovo accordo con ESO Società Benefit, partner di Bnl da oltre 15 anni, che posizionerà i contenitori all'interno delle filiali e ne gestirà la raccolta e lo smaltimento.
Mascherine e altri dispositivi e indumenti monouso sono diventati strumenti indispensabile per la tutela della salute durante la pandemia. Ma richiedono uno smaltimento corretto, innanzitutto per evitare i rischi connessi con la gestione di rifiuti potenzialmente infettivi, e poi per minimizzare le ricadute significative a livello ambientale. Un impatto destinato a crescere con la fine del lockdown e l'avvio della fase 2, che ha anche risvolti importanti nella tutela dei luoghi di lavoro e della salute dei dipendenti.
“Per garantire la tutela della salute e dell'ambiente, è opportuno attivarsi con grande prontezza. Ciascuno è chiamato ad agire secondo le proprie competenze e possibilità” - dichiara Nicolas Meletiou (nella foto), Managing Director di ESO. “Noi da anni ci occupiamo di smaltimento di rifiuti, anche quelli più pericolosi per i quali è necessario mettere in atto procedure attente e rispettando precise indicazioni di legge. Siamo pronti e preparati a gestire questo stato di emergenza, perché è un modus operandi che fa parte, non solo della nostra mission aziendale, ma anche della nostra cultura che si basa sul rispetto e sulla sicurezza per l’uomo e per l’ambiente”.
ESO da oltre 20 anni affianca le banche in iniziative legate all'economia circolare e al riciclo dei rifiuti. In particolare, sono 52 le banche italiane, tra cui alcuni dei principali gruppi, che hanno affidato ad ESO un'attività critica come la gestione corretta dei rifiuti su cui gravano normative stringenti.
Ma la società guidata da Meletiou è nota anche per alcune iniziative di grande impatto, quali “I giardini di Betty” e “La pista di Pietro”. Si tratta di progetti che prevedono il riutilizzo virtuoso del materiale generato dal processo di riciclo di scarpe sportive esauste e di palline da tennis, copertoni e camere d’aria di biciclette. Nel primo caso per la creazione o la riqualificazione di parchi giochi con pavimentazione antitrauma (ne sono stati già realizzati oltre 20 in tutta Italia), nel secondo per la realizzazione di una pista di atletica itinerante. Quest'ultima è stata presentata a settembre al Foro Italico – in occasione dei 40 anni del record del mondo di Pietro Mennea sui 200 metri – grazie anche al sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e al contributo del Credito Sportivo, della Federazione Italiana di Atletica Leggera e di Vibram.
Vai alla sezione In primo piano
IMMOBILIARE.IT
D&I in Finance 2024
L'evento promosso da ABI e organizzato da ABIEventi per consolidare gli interventi svolti...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Credito e Finanza 2024
Credito e Finanza è l’appuntamento promosso da ABI dedicato al Credito a Famiglie e Imprese e al Mercato...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Il Salone dei Pagamenti 2023
Il Salone dei Pagamenti è il più importante appuntamento nazionale di riferimento su Pagamenti e Innovazione...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Bancaforte TV
Sabatini (ABI): "Il mercato dei capitali in Italia è sempre più vicino alle imprese"
"Per avvicinare le imprese al mercato dei capitali, bisogna continuare a semplificare le regole e le...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario