Banner Pubblicitario
27 Settembre 2020 / 03:58
Banner Pubblicitario
 
Barry Noonan nuovo Cio di Mediolanum International Funds

 
Carriere

Barry Noonan nuovo Cio di Mediolanum International Funds

di Paola Fabi - 15 Settembre 2020
La nomina del manager esperto in big data, business intelligence ed eCommerce mira ad accelerare la digitalizzazione della piattaforma europea di asset management del gruppo bancario italiano
Barry Noonan è il nuovo chief information officer di Mediolanum International Funds Ltd (Mifl), la piattaforma europea di asset management del gruppo bancario. Noonan, che lavorerà presso il quartier generale di Mifl a Dublino,  guiderà un team di 14 professionisti e sarà responsabile della strategia in ambito tecnologico. 
Il neo Cio ha una ventennale esperienza nel settore dei big-data, del digitale e dell'e-commerce. Ha lavorato, tra l'altro, presso Taxback International, una tra le societa' fintech leader in Irlanda, dove ha avuto un ruolo primario nella trasformazione aziendale, facendo perno sulla tecnologia per ottenere un business completamente automatizzato e cloud.
Precedentemente Noonan  è stato responsabile del team di sviluppatori di HostelWorld.com, la più grande agenzia di viaggio online del mondo specializzata in alloggi economici, e in precedenza, ha ricoperto un ruolo apicale nella funzione di responsabile dell'Infrastruttura IT di Ryanair ed è stato responsabile del team di sviluppo Unix in Paddy Power Plc, una delle più grandi piattaforme online di scommesse al mondo.
Soddisfatto il Ceo di Mifl, Furio Pietribiasi che nel dare il benvenuto a Noonan nel team ha sottolineato come Barry sia riconosciuto come leader nel settore tecnologico, con una comprovata esperienza nello sviluppo e nell'implementazione di strategie IT innovative. "Ha una profonda conoscenza delle nuove tecnologie emergenti - ha spiegato Pietribiasi - e ha svolto un ruolo significativo in aziende in cui la monetizzazione dei dati, l'automazione e un'efficace processazione delle transazioni erano fondamentali per la crescita del loro business".
In particolare, ha proseguito il Cio di Mifl, "Barry è sempre stato all'avanguardia nel settore tecnologico contribuendo a sviluppare sistemi capaci di processare operazioni su larga scala, in grado per esempio di elaborare migliaia di scommesse al secondo, costruire piattaforme di trading di bookmaking in tempo reale o sistemi di processazione di carte di credito e sviluppare avanzati strumenti di business intelligence. La sua vasta esperienza in aziende in cui la tecnologia è strumentale per il core business, in più settori come on-line gaming, compagnie aeree, alberghiero e fintech sarà estremamente preziosa per aiutarci nel viaggio intrapreso da Mifl sulla monetizzazione dei dati".
Infine, conclude Pietribiasi, l'arrivo di Barry in Mifl "ci permetterà di mantenere all'interno della nostra industria un ruolo di leadership tecnologica in termini di risorse, che ci consenta di continuare a crescere, ottenere sempre più efficienze ed economie di scala".
 
In primo piano
Alle porte di un cambiamento epocale
Pierpio Cerfogli, Vice Direttore Generale di BPER Banca, spiega il nuovo modello operativo ibrido di...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Approfondimenti
Digitale e green, ecco il progetto collettivo per ripartire
Intervista al filosofo dell’informazione Luciano Floridi: "Oltre l’80% del valore delle 500 maggiori...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Spunta, la blockchain può essere una rivoluzione
Savino Damico di Intesa Sanpaolo: "La Spunta oggettivamente rappresenta una pietra miliare nel panorama della...
Icona Facebook Icona Twitter Icona LinkedIn
Banner Pubblicitario